News

29/09/2017

PER LE SOCIETÀ DI CARTOLARIZZAZIONE È A RISCHIO LA TRASPARENZA


La legge 21 giugno 2017, n. 96 ha modificato la legge 130/99 (Disposizioni sulla cartolarizzazione dei crediti) introducendo l’articolo 7.1 (Cartolarizzazione dei crediti deteriorati da parte di Banche e intermediari finanziari) con cui viene concessa la possibilità per le società di cartolarizzazione (SPV) che si sono rese cessionarie di tali crediti di concedere finanziamenti e di acquisire o sottoscrivere azioni, titoli e strumenti partecipativi derivanti dalla conversione dei crediti.

Entrambe le operazioni devono essere finalizzate a migliorare le prospettive di recupero dei crediti oggetto di cessione.

A sua volta il nuovo comma 2, dell’articolo 7.1, richiama le SPV di cui all’articolo 3 della legge medesima e ancora i contenuti dell’articolo 1, comma 1-ter, introdotti dal decreto legge n. 91/2014, convertito nella legge 116/2014, in materia di erogazione di finanziamenti da parte di SPV e sottoscrizione dei relativi titoli.

In tale sede viene sostanzialmente previsto come la gestione dei nuovi finanziamenti deve essere affidata a un soggetto professionale con le necessarie abilitazioni (quale, ad esempio, la banca o l’intermediario ex articolo 106 del TUB).

Quanto all’articolo 3 della legge 130/99 esso definisce il concetto di «patrimonio separato» con riguardo ad ogni operazione di cartolarizzazione nonché le attività gestionali consentite alla SPV su detto patrimonio ovvero sull’impermeabilità rispetto ad azioni di terzi, il tutto a sua volta con rimando ai contenuti del precedente articolo 2. Tralasciando in questa sede l’evidente incongruenza con l’espressione utilizzata al successivo articolo 7-ter della stessa legge, laddove il legislatore cita con evidenti ricadute bilancistiche i «patrimoni destinati» di cui all’articolo 2447-bis, del Codice civile, l’articolo 2 tratta la SPV e la sua governance come un mero gestore passivo di un patrimonio a servizio dei sottoscrittori dei titoli. In tal senso vanno lette le previsioni circa i soggetti professionali cui affidare emissione e collocamento titoli, incasso dei crediti, eccetera.

 

trasp Consob