News

02/02/2018

REGIME DI BRANCH EXEMPTION E ADEMPIMENTI DICHIARATIVI: L’AdE PROVA A SCIOGLIERE ALCUNI DUBBI


Con la Risoluzione n. 4/E del 15 gennaio 2018 l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alle corrette modalità più corretta da seguire per ottemperare agli adempimenti dichiarativi per aderire al regime di branch exemption di cui all’art. 168-ter, Tuir.

Il problema sorgeva da un disallineamento fra quanto contenuto all’interno del Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 28 agosto 2017, relativo alle modalità applicative del regime di branch exemption, e i modelli dichiarativi 2017 (modelli di dichiarazione “Redditi 2017-SC”, “Redditi 2017-SP”, “Redditi 2017-ENC”, “Redditi 2017-PF”), giacché tali modelli erano stati approvati in data anteriore rispetto alla pubblicazione dell’anzidetto provvedimento.

Ebbene, con la Risoluzione in commento sono stati forniti, fra gli altri, importanti chiarimenti in merito alle modalità da seguire per una corretta compilazione della dichiarazione dei redditi, dopo aver determinato il reddito o la perdita della branch esente, nonché in merito alla compilazione del prospetto “Deduzione per capitale investito proprio (ACE)”.

AdE