News

10/10/2018

DIVIDENDI IN ESENZIONE DA RITENUTA A CASA MADRE UE


Con la sentenza n. 3001 del 28 giugno 2018 la Commissione tributaria regionale della Lombardia si è pronunciata in merito ad una controversia avente ad oggetto l’applicabilità dell’esenzione da ritenuta su dividendi distribuiti da una società residente in Italia alla propria “madre” residente in altro Stato UE ex art. 27-bis, d.P.R. n. 600 del 1973.

Più in particolare, l’Agenzia delle Entrate aveva contestato ad una società figlia residente in Italia di aver applicato illegittimamente la disposizione di cui all’art. 27-bis, d.P.R. n. 600 del 1973, in quanto, in realtà, la società “madre”, formalmente residente in altro Stato UE, era da considerarsi meramente interposta di altre due società site fuori dall’UE che la controllavano.

Ebbene, la CTR della Lombardia ha accolto le doglianze della società ricorrente in quanto l’Ufficio non era stato in grado di dimostrare l’abusività dell’utilizzo del meccanismo previsto dall’art. 27-bis, d.P.R. n. 600 del 1973.

Nel corso del giudizio la società aveva adeguatamente dimostrato che: i) per l’anno oggetto di contestazione, ma anche per i successivi, la società “madre” non aveva proceduto ad alcuna distribuzione di dividendi in favore delle proprie controllanti site fuori dall’UE; ii) la società “madre” era dotata di adeguata struttura organizzativa e operativa, non potendosi pertanto considerare una mera holding statica.

 

residente