Attualità

La stratificazione del patrimonio netto della società risultante da una c.d. fusione inversa Con la Risoluzione n. 62/E del 24 maggio 2017, l’Agenzia delle entrate ha fornito alcuni chiarimenti in merito all’applicabilità dell’art. 172, co. 5 e 6, Tuir ad una fusione inversa semplificata ex art. 2505 c.c. L’operazione illustrata nell’interpello sottoposto all’Amministrazione finanziaria vedeva coinvolte la Società Alfa, parte del Gruppo Beta, la Società Beta controllante della Società Alfa e la Società Gamma, controllante ...
fusione
Esenzione dall’imposta di successione e donazione per i neo residenti La Circolare n. 17/E del 23 maggio 2017 ha fornito alcuni interessanti chiarimenti in merito al regime agevolativo previsto dall’art. 24-bis, Tuir per le persone fisiche che trasferiscono la propria residenza fiscale in Italia a seguito dell’esercizio dell’opzione contemplata nella predetta norma che, come noto, prevede l’applicazione di un’imposta sostitutiva dell’Irpef sui redditi prodotti all’estero. Con particolare riferimento all’imposta sulle successioni e donazioni, ...
Testamento
AI FINI DELLE IMPOSTE DI REGISTRO, IPOTECARIA E CATASTALE, IN CASO DI RIQUALIFICAZIONE DI UN COMPLESSO DI ATTI FUNZIONALMENTE COLLEGATI TRA LORO, LA COMPETENZA AD EMETTERE L’AVVISO DI LIQUIDAZIONE SPETTA ALL’UFFICIO PRESSO IL QUALE SIA STATO REGISTRATO UNO QUALSIASI DEGLI ATTI La quinta sezione della Corte di Cassazione, con la sentenza 5 aprile 2017, n. 8792, in tema di riqualificazione in cessione di ramo d’azienda di un complesso di atti funzionalmente collegati tra loro, quali il conferimento del ramo d’azienda e successiva cessione delle quote della società ...
cassazioneoriz
In data 7 aprile 2017, sul sito dell’ESAs (European Supervisory Authorities), è stato pubblicato un documento dal titolo “Orientamenti congiunti sulle caratteristiche di un approccio alla vigilanza basata sul rischio nel settore della prevenzione e del contrasto del riciclaggio e della lotta al finanziamento del terrorismo, e sulle disposizioni da adottare ai fini della vigilanza basata sul rischio”. Gli orientamenti congiunti illustrano la posizione delle Autorità di vigilanza europee (AEV) sulle prassi di vigilanza adeguate all’interno del Sistema europeo di ...
trust

11/05/2017

EUROTASSA


L’abrogazione dell’eurotassa in materia di tassazione dei redditi da risparmio per le società fiduciarie A seguito della Direttiva (UE) 2015/2060 del Consiglio del 10 novembre 2015 è stata abrogata la Direttiva 2003/48/CE in materia di tassazione dei redditi da risparmio sotto forma di pagamenti di interessi. Inoltre, a seguito dell’art. 28 della legge 122/2016 che abroga - con decorrenza 1° gennaio 2016 - il decreto legislativo 18 aprile 2005, n. 84, di attuazione della Direttiva 2003/48/CE, è venuto meno l’obbligo del versamento della relativa imposta. Pertanto, ...
Eurotassa
A seguito della riforma del diritto societario del 2004, sono legittime nell’ambito delle S.r.l. le clausole che sanciscono in maniera tassativa il divieto assoluto di circolazione della partecipazione del socio. Tale possibilità deve essere tuttavia valutata attentamente soprattutto per le conseguenze che possono crearsi in capo alla società. Infatti, l’articolo 2469, comma 2, dopo aver sancito la passibilità di introdurre nello statuto tali clausole, dispone che in tal caso “il socio o i suoi eredi possono esercitare il diritto di recesso ai sensi dell’articolo ...
depositi
Credito d’imposta per gli investimenti nel mezzogiorno: i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate L’Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 12/E del 12 aprile 2017, ha fornito chiarimenti in merito al credito d’imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno di cui all’art. 1, commi 98 – 108, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, come modificato dall’art. 7-quater del d.l. 29 dicembre 2016, n. 243, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2017, n. 18. Tale credito d’imposta è istituito a favore delle imprese che effettuano ...
tax
Ampliamento dell’ambito soggettivo del meccanismo della scissione dei pagamenti dell’iva (c.d. split payment) In data 11 aprile 2017 il Consiglio dei Ministri ha approvato il Documento di economia e finanza (DEF) 2017, previsto dalla legge di contabilità e finanza pubblica n. 196 del 2009. Alcune norme contengono disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi in favore delle zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo (decreto legge). Fra le “Disposizioni in materia di entrate”, con specifico ...
payment
Con la Risoluzione n. 36/E del 20 marzo 2017, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alle modalità applicative dell’istituto del ravvedimento operoso, di cui all’art. 13, d.lgs. n. 472 del 1997, nell’ipotesi di omessa o ritardata presentazione del modello F24 a saldo zero. Ebbene, l’Agenzia delle Entrate, dopo aver brevemente illustrato il quadro normativo afferente la compensazione tributaria di cui all’art. 17, co. 1, d.lgs. n. 241 del 1997, ha chiarito che “Ai sensi dell’articolo 15, comma 2-bis, del decreto legislativo ...
adempimento-collaborativo-3
La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 5885 dell’8 marzo 2017, si è occupata dell’applicabilità dell’esenzione Iva ex art. 10, co. 1, n. 2, d.p.r. n. 633 del 1972, con riferimento ai contratti assicurativi gestiti in regime di “coassicurazione” (ossia i casi in cui il rischio viene frazionato tra più imprese assicuratrici), pronunciandosi, in particolare, con riferimento alle somme che la società delegataria percepisce per l’attività di gestione del contratto, consistente in particolare nell’accertamento del sinistro ...
IVA E COASSICURAZIONE