Attualità

Ampliamento dell’ambito soggettivo del meccanismo della scissione dei pagamenti dell’iva (c.d. split payment) In data 11 aprile 2017 il Consiglio dei Ministri ha approvato il Documento di economia e finanza (DEF) 2017, previsto dalla legge di contabilità e finanza pubblica n. 196 del 2009. Alcune norme contengono disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi in favore delle zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo (decreto legge). Fra le “Disposizioni in materia di entrate”, con specifico ...
payment
Con la Risoluzione n. 36/E del 20 marzo 2017, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alle modalità applicative dell’istituto del ravvedimento operoso, di cui all’art. 13, d.lgs. n. 472 del 1997, nell’ipotesi di omessa o ritardata presentazione del modello F24 a saldo zero. Ebbene, l’Agenzia delle Entrate, dopo aver brevemente illustrato il quadro normativo afferente la compensazione tributaria di cui all’art. 17, co. 1, d.lgs. n. 241 del 1997, ha chiarito che “Ai sensi dell’articolo 15, comma 2-bis, del decreto legislativo ...
adempimento-collaborativo-3
La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 5885 dell’8 marzo 2017, si è occupata dell’applicabilità dell’esenzione Iva ex art. 10, co. 1, n. 2, d.p.r. n. 633 del 1972, con riferimento ai contratti assicurativi gestiti in regime di “coassicurazione” (ossia i casi in cui il rischio viene frazionato tra più imprese assicuratrici), pronunciandosi, in particolare, con riferimento alle somme che la società delegataria percepisce per l’attività di gestione del contratto, consistente in particolare nell’accertamento del sinistro ...
IVA E COASSICURAZIONE
È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 56 dell’8 marzo 2017 il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 23 febbraio 2017, riguardante lo scambio automatico obbligatorio di informazioni nel settore fiscale, con riferimento alle Società multinazionali, in attuazione della direttiva 2016/881/UE del Consiglio dell’Unione europea. Il citato decreto chiarisce con precisione modalità, termini e condizioni al verificarsi delle quali sorge l’obbligo di trasmettere all’Agenzia delle entrate una rendicontazione Paese per Paese ...
partecipazione
Con la Risoluzione n. 27/E del 25 gennaio 2017, l’Agenzia delle Entrate ha fornito alcuni importanti chiarimenti in merito al trattamento fiscale che, a seguito di un’operazione di fusione per incorporazione di una società di capitali in un ente non commerciale, deve essere riservato alle eventuali riserve in sospensione d’imposta esistenti nel patrimonio della società. Nel caso di specie una Fondazione, manifestata la propria intenzione di procedere alla incorporazione di una società a responsabilità limitata, rappresentava che, all’interno ...
Il Ministero dello Sviluppo Economico chiarisce termini e modalità di presentazione delle domande per fruire delle agevolazioni previste dalla “Sabatini-ter” Il Ministero dello sviluppo economico ha recentemente pubblicato la Circolare applicativa n. 14036 del 15 febbraio 2017, che fornisce importanti precisazioni sul tema dei finanziamenti agevolati della c.d. Sabatini-ter. Come noto, l’art. 2, d.l. 21 giugno 2013, n. 69 (c.d. Decreto del Fare ), conv. con mod. in l. 9 agosto 2013, n. 98, ha previsto la concessione, a valere su un plafond di provvista costituito ...
prestiti_immobigo_2
Il Trust è soggetto all’imposta di donazione: la Ctr Lazio cambia rotta Con un’interessante pronuncia con riguardo ai profili fiscali del trust, la Commissione tributaria regionale del Lazio ha determinato nuovamente un mutamento di direzione sul tema. Con la sentenza n. 9525 del 28 dicembre 2016, infatti, la Corte di merito, consapevole di discostarsi dall’ultima pronuncia di legittimità resa sul tema (i.e. Corte di Cassazione n. 21614 del 2016), che ha ritenuto tassabile l’atto di dotazione di un trust con la sola imposta di registro in misura fissa, a propria ...
Regalo
La Corte di Cassazione con la sentenza 27 gennaio 2017, n. 2054 ha stabilito che l’Amministrazione finanziaria non può riqualificare un atto quando la situazione alternativa che intende contestare, pur essendo paragonabile sotto un profilo economico, ha differenti conseguenze giuridiche. L’Agenzia delle entrate riqualificava alcuni atti relativi ad operazioni straordinarie pretendendo così la maggiore imposta di registro. Nello specifico, venivano costituite società nelle quali erano conferiti dei rami di azienda. Le quote delle neo costituite società venivano, ...
cessione ok
La transazione fiscale di cui all’articolo 182-ter L.F., così come disciplinata fino allo scorso anno, prevedeva la possibilità di dilazionare, ovvero di stralciare parzialmente, alcuni debiti fiscali, ivi compresi i contributi previdenziali ed assistenziali; tuttavia, tale previsione trovava un’eccezione per quanto riguarda l’IVA (in virtù della possibile natura comunitaria di tale imposta) e le ritenute, per le quali era possibile proporre esclusivamente la dilazione del pagamento, essendo esclusa la possibilità di stralciare il valore nominale del ...
concordato
Appunti a margine della pronuncia del Tribunale di Milano Il dibattito sorto attorno alla soggettività dei fondi comuni di investimento rappresenta assieme ai profili connessi alla responsabilità civile del gestore nei confronti degli investitori, alle modalità di gestione della crisi per incapienza e, da ultimo, alla qualificazione definitoria degli OICR e al relativo perimetro della riserva di attività uno dei temi di maggiore interesse, non solo scientifico, della complessiva disciplina della gestione collettiva del risparmio. Il Tribunale di Milano, Sezione specializzata ...
fondi