Ricerca

Ordina per: Rilevanza | Il più recente | Il meno recente

Documenti trovati: 21

C’è un tipo di innovazione finanziaria che serve solo a chi l’inventa, ma c’è anche un’innovazione finanziaria che serve all’economia reale. I PIR, i piani di risparmio di lungo termine, approvati con la Legge di Bilancio (Legge 11 dicembre 2016, n. 232, art. 1, commi 100-114), rientrano in quest’ultima categoria e il loro successo è intrinseco nella loro denominazione, sono ...
Sommario Il Dipartimento delle Finanze del MEF ha pubblicato lo scorso 4 ottobre i primi chiarimenti sullo speciale regime fiscale per i “piani di risparmio a lungo termine- PIR”. Per effetto della legge di bilancio per il 2017, il Legislatore tributario ha introdotto, per la prima volta, dopo numerosi tentativi normativi falliti, per le persone fisiche residenti una esenzione generalizzata ...
Uno degli elementi di maggiore debolezza del sistema dei principi contabili internazionali è senza dubbio rappresentato dalle stime di fair value degli strumenti finanziari per i quali non esista un mercato attivo e non esistano strumenti comparabili dotati di mercato attivo (il famoso livello 3 della gerarchia introdotta dall’IFRS 13 Fair Value Mesaurement). In questi casi il fair value ...

Articolo rivista - SFEF - 2015/19

Musile Tanzi Paola

Come cambia la governance dei prodotti finanziari complessi


Una delle evidenze emerse nella recente crisi finanziaria è quella di una potenziale deriva del processo di innovazione finanziaria verso prodotti finanziari complessi, la cui utilità è certa per l’industria che li produce, più incerta per i destinatari cui sono rivolti. La revisione di MiFID 2 (Direttiva 2014/65/UE), che entrerà in vigore dal 3 gennaio 2017, ...

Articolo rivista - SFEF - 2015/18

Uckmar Victor

Quali risultati per la voluntary disclosure?


La legge 15 dicembre 2014, n. 186, a mio avviso, sarà foriera di profonde delusioni: per il Governo, in quanto determinerà la regolarizzazione di pochi milioni rispetto ai miliardi che secondo autorevoli fonti sarebbero giacenti irregolarmente all’estero; per gli imprenditori, che vorrebbero utilizzare le disponibilità irregolarmente all’estero; per gli studiosi, ...

Articolo rivista - SFEF - 2014/17

Comana Mario

Politica monetaria e crescita: evidenze dal 2007 a oggi


Il legame fra politica monetaria ed economia reale è il tema centrale del dibattito sulle vie d’uscita dalla crisi economica. Per la verità si tratta di un confronto piuttosto impari, visto la larga prevalenza dei sostenitori della necessità di procedere, anche in Europa, a una generosa immissione di moneta per rilanciare la crescita. Ma ovviamente non è detto che la predominanza numerica ...

Articolo rivista - SFEF - 2014/16

Uckmar Victor

Incertezza imperante


Fra le principali cause del dissesto del nostro Paese in ogni settore dall’alto al basso – e così dalla governance dell’empireo universitario sino ai dissestati marciapiedi – vi è “l’incertezza”, che si manifesta, ormai da tempo, nella legislazione, di scadente qualità. L’incertezza rende difficoltosa l’assunzione di decisioni ...
La scelta di innalzare l’aliquota della tassazione delle rendite finanziarie dall’attuale 20% al 26% merita certamente di essere valutata anche sotto il profilo del suo impatto sugli investimenti; si tratta, però, di valutazioni riservate agli economisti. Dal punto di vista di un tributarista, i problemi che si pongono sono diversi. Essi attengono alla equità dell’intervento ...

Articolo rivista - SFEF - 2013/13

Messina Sebastiano Maurizio

Adeguamenti e distorsioni nella disciplina sul monitoraggio


La disciplina sul c.d. monitoraggio fiscale, introdotta dal decreto legge 28 giugno 1990, n. 167, (convertito, con modificazioni, dalla legge 4 agosto 1990, n. 227, e successive modificazioni) ha subito un nuovo consistente rimaneggiamento  con l’art. 9 della L. n. 97/2013 recante “Disposizioni in materia di monitoraggio fiscale. Caso EU Pilot 1711/11/TAXU”, il quale  ...
Ci sono molte diverse prospettive dalle quali affrontare il tema della tassazione delle attività finanziarie. Questo convegno[1] adotta la prospettiva del tributarista: per me che non sono tributarista la prospettiva naturale è quella della valutazione e dell’accounting. Mi è cara l’idea che un accademico prima di dare risposte debba essere in grado di porsi le giuste domande. ...