SFEF

2015/18

L’ambito soggettivo della voluntary disclosure


Il presente contributo perimetra l’ambito soggettivo della procedura di collaborazione volontaria, di cui all’art.1 della Legge sull’emersione e il rientro dei capitali detenuti all’estero, n.186 del 15 dicembre 2014, in G.U. Serie Generale n.291 del 17 dicembre 2014. Viene operata una ricostruzione sistematica tesa alla puntuale definizione della platea dei soggetti destinatari della disciplina, anche alla luce della prassi consolidatasi nel contesto delle precedenti edizioni dello scudo fiscale, declinata nell’alveo della collaborazione volontaria, così come da ultimo richiamata dalla circolare n.10/E del 13 marzo 2015. Viene altresì definito l’impatto dell’estensione della procedura alla collaborazione volontaria «nazionale», che concerne tutti i contribuenti, residenti o meno nel territorio dello Stato, autori di infedeltà dichiarative ivi, in almeno uno dei periodi di imposta rilevanti ai fini della procedura. Una particolare attenzione è stata poi dedicata all’approccio tipico sotteso agli istituti giuridici rilevanti a questi fini, nel cui novero rientrano i trust e gli equivalenti funzionali di quest’ultimo, prescindendo dal diverso nomen iuris. Da ultimo, si tiene conto dei fenomeni di interposizione, unitamente alla detenzione di attività estere in maniera indiretta. Problematica appare, in assenza di chiarimenti ministeriali, l’interazione tra l’istanza di accesso alla procedura e il soggetto nel cui interesse è attivata con l’intervento del terzo, anche sotto il profilo della spontaneità e autodeterminazione che rappresenta una delle condizioni essenziali della procedura, soprattutto ove l’autore delle violazioni ne fosse tenuto all’oscuro. È questo ad esempio possibile qualora il trustee di un trust dovesse presentare la richiesta nell’interesse di un beneficiario residente, ai fini delle violazioni reddituali, non informandolo prontamente della circostanza. La procedura, lo si ricorda, può essere attivata una sola volta, anche indirettamente o per interposta persona.

L'ACCESSO A QUESTO CONTENUTO E' RISERVATO AGLI UTENTI ABBONATI

Sei abbonato? Esegui l'accesso oppure abbonati.