SFEF

2015/18

Collaborazione volontaria: cause ostative e possibili invalidità della procedura


Nella prima parte del presente contributo l’indagine è volta all’individuazione delle cause che precludono l’accesso alla procedura di collaborazione volontaria, esaminandone la disciplina attraverso la ricostruzione dei diversi profili (temporali, soggettivi ed oggettivi) di operatività delle stesse. Nella seconda parte vengono esaminate le forme di invalidità che potrebbero interessare la procedura di collaborazione volontaria. In particolare, l’indagine viene svolta sotto un duplice profilo: i) un primo profilo riguarda i requisiti necessari per il perfezionamento della procedura, la cui carenza potrebbe essere invocata dall’Amministrazione finanziaria al fine di opporsi al perfezionamento della procedura di collaborazione volontaria; ii) un secondo profilo riguarda i vizi di merito degli atti amministrativi conclusivi della procedura di collaborazione volontaria, che potrebbero, invece, essere fatti valere in sede contenziosa dal contribuente.

L'ACCESSO A QUESTO CONTENUTO E' RISERVATO AGLI UTENTI ABBONATI

Sei abbonato? Esegui l'accesso oppure abbonati.