SFEF

2014/16

Imposta sulle transazioni finanziarie: spunti di riflessione nella prospettiva notarile


Nell’immediatezza dell’entrata in vigore dell’imposta sulle transazioni finanziarie l’applicazione di questo tributo sembrava circoscritta al mondo dell’intermediazione bancaria e finanziaria, tuttavia, con il decreto attuativo, tra gli altri ­soggetti tenuti al versamento figurano i notai che intervengono nella formazione o nell’autentica di atti relativi alle operazioni rientranti nel presupposto. Questa previsione relativa alla figura del notaio ha sollecitato una riflessione su alcune questioni peculiari, sia sostanziali, che procedimentali, relative all’applicazione di un tributo la cui disciplina, in effetti, appare di per sé strutturata con riferimento ad un altro contesto.

L'ACCESSO A QUESTO CONTENUTO E' RISERVATO AGLI UTENTI ABBONATI

Sei abbonato? Esegui l'accesso oppure abbonati.