SFEF

2013/13

Il regime sanzionatorio della violazione degli obblighi di rilevazione di cui all’art. 4, d.l. n. 167 del 1990


Il contributo è dedicato alle modifiche del regime sanzionatorio del monitoraggio fiscale, la cui disamina è svolta alla luce del progressivo cammino della legislazione in materia, più volte interessata, nel corso degli anni, da plurime emendazioni e passibile di censure in relazione ai principi del diritto europeo. Esaminando la portata effettuale della novella normativa, l’A. individua la creazione di “microsistemi” sanzionatori differenziati a seconda della localizzazione della consistenza estera in Paesi a fiscalità privilegiata o meno, in coerenza con quanto già avvenuto con l’art. 12 d.l. n. 78 del 2009. Il contributo si concentra anche sui riflessi prodotti dall’applicazione del principio del favor rei - in relazione alle violazioni anteriori all’entrata in vigore della norma - e del principio di legalità, con riferimento ai trasferimenti non più punibili. Da ultimo, l’A. sottolinea talune criticità con riguardo all’applicazione del ravvedimento operoso ed esclude la condivisibilità del richiamo dell’art. 7, ultimo comma, D. Lgs. n. 472 del 1997 nell’ipotesi di contribuente collaborativo.

L'ACCESSO A QUESTO CONTENUTO E' RISERVATO AGLI UTENTI ABBONATI

Sei abbonato? Esegui l'accesso oppure abbonati.