SFEF

2013/11

L’Agenzia delle Entrate chiarisce la disciplina dei titoli di risparmio per l’economia meridionale


L’art. 8, comma 4, D.L. 70 del 13 maggio 2011 convertito, con modificazioni, dalla L. n. 106 del 12 luglio 2011 ha istituito i Titoli di risparmio per l’economia meridionale (TREM), specificandone altresì il regime tributario. Si tratta di obbligazioni emesse da banche italiane, comunitarie ed extracomunitarie autorizzate a collocare in Italia “al fine di favorire il riequilibrio territoriale dei flussi di credito per gli investimenti a medio-lungo termine delle piccole e medie imprese del Mezzogiorno e sostenere progetti etici nel Mezzogiorno”. Al ricorrere di determinate condizioni questi titoli vengono tassati con l’aliquota attualmente più agevolata tra i redditi di natura finanziaria. I proventi che derivano dai valori mobiliari in questione vengono infatti tassati secondo le disciplina prevista dal d.lgs. n. 239/1996 e soffrono, secondo l’art. 8, comma 4, lett. c), un’aliquota del 5 per cento. La significativa agevolazione fiscale ha indotto gli operatori a rivolgersi all’Agenzia delle Entrate per conoscere gli effettivi limiti di fruibilità del regime in questione. I dubbi si sono concentrati in particolare modo sulle condizioni di applicabilità richieste dall’art. 8, comma 4. L’Amministrazione finanziaria, tramite la circolare n. 10/E del 30 aprile 2013, ha fornito le proprie indicazioni al riguardo. Lo scritto si propone di analizzare le soluzioni offerte dall’Agenzia e di approfondire questioni non trattate. Lo studio si è incentrato, in modo particolare, sull’ambito oggettivo di applicazione del regime agevolativo. Esso, infatti, secondo l’interpretazione dell’Agenzia è ristretto ai proventi di capitale percepiti “direttamente” dai titoli in questione. L’analisi si propone di specificare quando un provento possa considerarsi un reddito derivante direttamente delle obbligazioni di cui trattasi, rivolgendo maggiormente l’attenzione su quei proventi (di capitale) percepiti nell’ambito di operazioni finanziarie complesse e delle forme di gestione, soggettive e collettive, del risparmio.

L'ACCESSO A QUESTO CONTENUTO E' RISERVATO AGLI UTENTI ABBONATI

Sei abbonato? Esegui l'accesso oppure abbonati.