SFEF

2013/10

Securities fraud e materialità della market manipulation: il ruolo degli event study


Le condotte di market manipulation  intese come abusi che  provocano una “sensibile alterazione” del prezzo di strumenti finanziari stanno ricevendo una crescente attenzione da parte della legislazione nazionale e comunitaria. Se la definizione di manipolazione di mercato è sempre più precisa sul piano giuridico, stabilire sul piano operativo se una certa condotta abbia sensibilmente alterato i corsi di un titolo scambiato su mercati organizzati è un problema di natura statistica e finanziaria. In particolare, la metodologia dell’event study è lo strumento più utilizzato nell’ambito della prassi giuridica internazionale, soprattutto anglosassone, in tema di reati finanziari legati ai fenomeni di insider trading, aggiotaggio e, in generale, di securities fraud. Il contributo illustra la struttura e i principali profili applicativi di questa metodologia.

L'ACCESSO A QUESTO CONTENUTO E' RISERVATO AGLI UTENTI ABBONATI

Sei abbonato? Esegui l'accesso oppure abbonati.