SFEF

2012/7

La tassazione dei fondi comuni d’investimento mobiliari e l’unificazione delle aliquote sui redditi di capitale ed i redditi diversi di natura finanziaria


L’art. 2, commi da 6 a 34 D.L. 138 del 13 agosto 2011, convertito con modificazioni, unificando le aliquote applicabili ai redditi di capitale ed ai redditi diversi di natura finanziaria, ha avuto riflessi anche sul trattamento fiscale degli OICR aprendo diversi fronti con particolare riferimento a: la riduzione delle fattispecie in relazione alle quali gli OICR sono considerati nettisti; la clausola di salvaguardia dell’aliquota del 12,5% per i proventi ed i redditi diversi derivanti dall’investimento in titoli di Stato Italiani ed equiparati, nonché su titoli di Stati esteri emessi da Paesi “White List”; la possibilità di affrancare i risultati di gestione ed i redditi diversi “maturati” alla data del 31/12/2011. Da ultimo, con l’art. 96 D.L. n.1 del 24 gennaio 2012 sono state introdotte importanti modifiche in relazione alla residenza fiscale dei fondi comuni d’investimento. 

L'ACCESSO A QUESTO CONTENUTO E' RISERVATO AGLI UTENTI ABBONATI

Sei abbonato? Esegui l'accesso oppure abbonati.