SFEF

2011/3

Gli strumenti ibridi emessi dalle banche: regime tributario per l’investitore


Il regime tributario degli strumenti innovativi di capitale emessi dalle banche non ha mai formato oggetto di organica disamina da parte della dottrina. L’elaborato analizza le principali caratteristiche di tali strumenti, come disciplinati dalle disposizioni di vigilanza, nonché delle obbligazioni e degli strumenti finanziari di cui all’articolo 2411 del codice civile. L’analisi prosegue con l’inquadramento degli strumenti ad elevata subordinazione nelle categorie fiscali delle azioni e titoli similari, obbligazioni e titoli similari e titoli atipici, per concludere con la sussunzione alla categoria delle obbligazioni o dei titoli similari alle stesse, argomentando sulla natura incondizionata dell’obbligo restitutorio sottostante al titolo che ne salvaguarda la riconducibilità alla figura del mutuo.

L'ACCESSO A QUESTO CONTENUTO E' RISERVATO AGLI UTENTI ABBONATI

Sei abbonato? Esegui l'accesso oppure abbonati.

Indice

Archivio della rivista