SFEF

2010/1

I cosiddetti “Tremonti Bond”: profili societari, fiscali e contabili, anche alla luce del documento congiunto di Banca d’Italia, Consob e Isvap del luglio 2009


L’articolo si propone di esaminare, in chiave interdisciplinare, le "obbligazioni bancarie speciali", meglio note nella prassi come "Tremonti Bond", introdotte nell’ordinamento italiano nel contesto delle misure anti-crisi emanate tra il 2008 e il 2009. In particolare, dopo aver passato in rassegna nel primo paragrafo del contributo le caratteristiche peculiari e innovative di tali strumenti finanziari di ricapitalizzazione bancaria, nei paragrafi successivi gli Autori svolgono alcune riflessioni con riguardo alla qualificazione giuridica e fiscale dei Tremonti Bond, nonché al loro trattamento contabile. In tale contesto, un importante punto di riferimento è rappresentato dal documento congiunto emanato in materia da Banca d’Italia, Consob e Isvap nel luglio 2009, al quale l’articolo dedica ampio spazio, descrivendone i contenuti e verificandone le conclusioni.

L'ACCESSO A QUESTO CONTENUTO E' RISERVATO AGLI UTENTI ABBONATI

Sei abbonato? Esegui l'accesso oppure abbonati.

Indice

Archivio della rivista