SFEF

2010/1

Il regime delle ritenute sui dividendi di fonte italiana corrisposti a soggetti non residenti: le modifiche apportate dall’articolo 1 della legge Finanziaria per il 2008


La Finanziaria 2008 ha ridotto all’1,375% l’aliquota sui dividendi corrisposti a società residenti nella UE o in uno dei Paesi SEE inclusi nella White List, soggette a corporate tax. Stante la regola che circoscrive tale regime ai soli utili maturati dal periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2007, l’Amministrazione Finanziaria ha chiarito che l’emittente ha l’obbligo di comunicare all’intermediario il periodo di maturazione del dividendo in distribuzione. Sul punto permangono dubbi di legittimità comunitaria, nella misura in cui si escludono dal beneficio i dividendi maturati fino al 31 dicembre 2007.

L'ACCESSO A QUESTO CONTENUTO E' RISERVATO AGLI UTENTI ABBONATI

Sei abbonato? Esegui l'accesso oppure abbonati.

Indice

Archivio della rivista