SFEF

2011/4

Riflessi sul regime applicativo delle ritenute di imposta dell’impegno al riacquisto delle obbligazioni non a breve termine


Chiamata a esprimersi sugli effetti prodotti dall’impegno al riacquisto dei titoli obbligazionari sul sistema di applicazione delle ritenute alla fonte da parte degli emittenti/intermediari, l’Agenzia delle entrate individua nella mancata anticipazione della scadenza originaria del prestito, unita all’impegno ad tempus della circolazione dei relativi titoli, le condizioni cui subordinare la disapplicazione della maggiorazione di prelievo del 20% di cui al comma 1 dell’art. 26 d.p.r. n. 600/73. Il commento della risoluzione n. 11/E/2011 rappresenta l’occasione per un’opportuna disamina degli intrecci normativi e interpretativi che caratterizzano le vicende traslative delle obbligazioni e dei titoli similari, alla luce delle nuove regole di comportamento dettate per gli intermediari nella fase della distribuzione al dettaglio dei prodotti finanziari illiquidi e delle relative implicazioni, d’ordine sostanziale e procedimentale, sulla categoria dei redditi di capitale.

L'ACCESSO A QUESTO CONTENUTO E' RISERVATO AGLI UTENTI ABBONATI

Sei abbonato? Esegui l'accesso oppure abbonati.