SFEF

2016/26

La prima applicazione delle novità introdotte dal D.Lgs. 139/2015


Le regole transitorie per la prima applicazione delle novità introdotte dal D.lgs. 139/2015 sono solo parzialmente contenute nel decreto stesso (in particolare la facoltà di non applicare la valutazione al costo ammortizzato per i crediti, debiti e titoli di debito rilevati nel bilancio al 1° gennaio 2016 e di non modificare la vita utile stimata dell’avviamento rilevato al 1° gennaio 2016). Le regole di prima applicazione dei novellati principi contabili nazionali sono contenute nei principi stessi. La bozza dell’OIC 29 oggi in consultazione ha modificato la rilevazione dell’applicazione retroattiva di un nuovo principio contabile, allineandosi di fatto a quanto previsto dai principi contabili internazionali (nello specifico lo IAS 8), richiedendo che gli effetti cumulativi del cambiamento del principio contabile siano iscritti a rettifica del saldo di apertura del patrimonio netto al 1° gennaio 2016 (di norma nella voce “Riserva per utili a nuovo”). Ai soli fini comparativi, sono rideterminati gli effetti che si sarebbero avuti nel bilancio comparativo (esercizio 2015) come se da sempre fosse stato applicato il nuovo principio contabile.#Al momento non è nota la rilevanza fiscale di queste rettifiche sul patrimonio netto iniziale e dei componenti di reddito riveniente dai nuovi principi contabili.

L'ACCESSO A QUESTO CONTENUTO E' RISERVATO AGLI UTENTI ABBONATI

Sei abbonato? Esegui l'accesso oppure abbonati.