SFEF

2017/3

Riapertura dei termini per la Collaborazione volontaria: “vecchie” e “nuove” preclusioni per l’accesso alla relativa procedura


Nel presente contributo viene esaminata l’incidenza, rispetto alla “riedizione” della procedura di collaborazione volontaria, delle cause ostative così come disciplinate dall’art. 5-quater, co. 2, d.l. n. 167 del 1990. In particolare, viene esaminata l’esatta portata applicativa della regola normativa secondo cui l’accesso a ciascuna delle due forme di collaborazione volontaria (quella internazionale e quella nazionale) debba avvenire una sola volta, anche alla luce della corrispondente “precisazione normativa” contenuta nel nuovo art. 5-octies, d.l. n. 167 del 1990 (così come introdotto dal citato art. 7, d.l. n. 193 del 2016).

L'ACCESSO A QUESTO CONTENUTO E' RISERVATO AGLI UTENTI ABBONATI

Sei abbonato? Esegui l'accesso oppure abbonati.