SFEF

2018/36

Le fattispecie negoziali complesse tra la disciplina dell’abuso del diritto e l’interpretazione degli atti


Le modifiche apportate dalla legge 27 dicembre 2017, n. 205 al testo unico delle disposizioni concernenti l’imposta di registro ed in particolare quella che ha riguardato il suo art. 20, si sono rese necessarie a causa della riproposizione di orientamenti giurisprudenziali a cui il legislatore aveva pensato di porre rimedio con l’introduzione, nell’ordinamento positivo, della disciplina sull’abuso del diritto.

Oggi, a seguito di tale intervento, le regole contenute nell’art. 10 bis dello Statuto dei diritti del contribuente sono state espressamente estese anche al settore della fiscalità indiretta, impendendo, al contempo, all’amministrazione finanziaria di valorizzare attraverso la norma sull’interpretazione degli atti, da un lato, il collegamento negoziale e, dall’altro, la causa in concreto dell’operazione.#The amendments made by Law no. 205 of 27th December 2017 to the consolidated text on the provisions concerning the registration tax and, in particular, that concerning Article 20 therein were rendered necessary due to the re-presentation of jurisprudential guidelines in which the legislator decided to remedy with the introduction of such, in the positive order, the regulation on the abuse of rights.#Following this intervention, the rules contained in Article 10- bis of the taxpayer’s statute of rights have also been expressly extended to the indirect taxation sector, simultaneously impeding the tax administration from enhancing, at the time of registration, through the rule on the interpretation of the acts, the negotiating connection on the one hand and the actual cause of the transaction on the other.

L'ACCESSO A QUESTO CONTENUTO E' RISERVATO AGLI UTENTI REGISTRATI