News

03/10/2011

Successione in azioni nominative di società stabilita in altro Stato membro


La normativa belga prevede che in caso di successione ereditaria avente ad oggetto azioni nominative di società stabilita in Belgio, il diritto dell’amministrazione finanziaria di sottoporre a valutazione le azioni in capo all’erede residente nel medesimo Stato si estingue entro due anni; tale termine di prescrizione è invece esteso a dieci anni, se la società le cui azioni sono oggetto di successione ha sede in un diverso Stato membro. La Corte di Giustizia ritiene questa norma in contrasto con la libera circolazione dei capitali, in quanto dissuade i residenti belgi dall’investire in società stabilite in altro Stato membro, in quanto eventuali erede saranno più a lungo esposti al rischio di rettifiche fiscali.