News

13/06/2011

Fiduciarie: amministrazione senza intestazione


Una società fiduciaria ha posto in essere contratti di amministrazione senza intestazione di attività finanziarie (dossier titoli, conti correnti), per conto dei clienti persone fisiche non imprenditori residenti in Italia. La Risoluzione chiarisce che sulle attività finanziarie, oggetto del rapporto di amministrazione senza intestazione, la fiduciaria deve esercitare le funzioni di sostituto di imposta con riferimento ai redditi di capitale, tenuto conto che per espressa previsione contrattuale essi devono obbligatoriamente confluire sugli speciali conti correnti e deposito titoli intestati alla fiduciaria istante per conto del cliente; quanto ai redditi diversi, può applicare il regime del risparmio amministrato per le attività finanziarie affidatele dal cliente, purché vengano garantiti e specificati nel relativo contratto gli obblighi di comunicazione a carico del cliente, nonché di rendicontazione da parte della società fiduciaria; inoltre è tenuta alle segnalazioni è tenuta alle segnalazioni ai fini del monitoraggio fiscale e valutario. Questo anche al di fuori della procedura di scudo fiscale.