News

10/03/2011

Distribuzione di azioni ai soci dell’emittente


Con risoluzione n. 26/E del 7 marzo 2011, l’Agenzia delle Entrate afferma che la distribuzione di azioni proprie dell’emittente ai soci dell’emittente stesso è assimilabile sul piano contabile ad un aumento gratuito di capitale, in quanto ciò che si realizza configura una restituzione di conferimenti ai soci, con effetti di riduzione del patrimonio sociale. Conseguentemente, nel caso in cui le azioni venissero assegnate come dividendi, si produrrebbe un effetto meramente cartolare, privo di riflessi sul piano economico: l’operazione sarebbe quindi irrilevante ai fini Irap per banche ed enti finanziari.