In primo piano

25/10/2021

Anticipazione: Il prossimo editoriale

Note critiche in merito all’asserita natura non tributaria del “prezzo” del way out delle BCC


 di Giuseppe Corasaniti Con una recente sentenza della Corte Costituzionale - la n. 149 del 9 luglio 2021 – si è riaperto il dibattito su uno dei temi più studiati nel panorama del diritto tributario, quello relativo all’esatta individuazione e definizione della nozione di “tributo”. Invero, tale tema è sempre stato oggetto di particolare attenzione da parte degli studiosi e della giurisprudenza, soprattutto di quella costituzionale, la quale, preso atto della necessità e rilevanza di pervenire ad una definizione di “tributo”, ne ha elaborato una nozione. Difatti, in oltre un ...
iStock-1200795173

01/07/2021

LA UIF PUBBLICA IL 16° DEI “QUADERNI DELL’ ANTIRICICLAGGIO”

Quaderni dell’Antiriciclaggio – Casistiche di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo


In data 17 giugno 2021, l’Unità di Informazione Finanziaria per l’Italia ha pubblicato il n. 16 dei “Quaderni dell’Antiriciclaggio – Casistiche di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo”, volti a fornire dati statistici, studi e documentazione concernente aspetti di rilievo per i compiti istituzionali dell’Unità e a garantire la conoscenza, ai destinatari degli obblighi di collaborazione attiva, in merito a taluni dei fenomeni più recenti individuati attraverso segnalazioni di operazioni sospette, accertamenti ispettivi, scambi di informazioni con le Financial Intelligence ...
iStock-1131629281

20/05/2021

Convenzione contro le doppie imposizioni Italia - Svizzera

Ritenuta convenzionale ai partecipanti a un fondo fiscalmente trasparente


Con la risposta ad interpello n. 258 del 19 aprile 2020, l’Agenzia delle entrate ha fornito ulteriori chiarimenti sulla Convenzione Italia – Svizzera e sull’applicazione della ritenuta convenzionale ai partecipanti ad un fondo fiscalmente trasparente. L’istanza di interpello viene presentata da un Fondazione di diritto privato, avente sede legale in Svizzera ed ivi fiscalmente residente ai sensi della Convenzione Italia – Svizzera, che, nello svolgimento della sua attività istituzionale, offre coperture previdenziali ai dipendenti di talune società ed investe in azioni di società ...
IT CH
  È noto che, nell’intento di offrire alle imprese una alternativa ai finanziamenti a trattativa privata (per lo più bancari), il nostro legislatore ha tentato a più riprese di promuovere la via del ricorso al mercato dei capitali. Più precisamente, al netto del primo esperimento (risalente al 1974) della introduzione  delle azioni di risparmio, lo ha fatto in sede di riforma del 2003, riconoscendo la possibilità quanto alle s.p.a. di determinare, con più ampi margini di autonomia rispetto al passato, il contenuto di azioni e obbligazioni, nonché di emettere, con vincoli di fattispecie ...
iStock-1169051262

26/01/2021

Paola Musile Tanzi e Emilia Petrocelli

Il futuro del risparmio è sostenibile

Se non ora quando?


Mai come ora l’interrogativo si ripresenta urgente ogni volta che ci rendiamo conto degli squilibri ambientali e sociali che caratterizzano il nostro Pianeta. Questa urgenza ha spinto l’Europa ad aderire all’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e all’Accordo di Parigi del 2015 sui cambiamenti climatici. Da allora la roadmap è proceduta con ritmo sostenuto, anche attraverso l’approvazione da parte della Commissione Europea l’8 marzo 2018 dell’Action Plan sulla Finanza Sostenibile, nella convinzione che le politiche pubbliche non siamo sufficienti per affrontare ...
iStock-1131012205 (1)

09/07/2020

Poteri speciali nei settori di rilevanza strategica

Dal Fascicolo 47-48 della Rivista, l'editoriale di Luigi Ardizzone


Nell’ambito delle misure previste nel c.d. Decreto Liquidità (D.L. 8 aprile 2020, n. 23, conv. con mod. nella L. 5 giugno 2020, n. 40) sono state, tra l’altro, adottate «disposizioni urgenti in materia di esercizio di poteri speciali nei settori di rilevanza strategica» (artt. 15-17), a fronte di un contesto macroeconomico in cui imprese di rilevanza strategica nazionale potrebbero essere più facilmente acquisite a valori che inevitabilmente rifletterebbero le debolezze conseguenti alla contingente situazione sanitaria. Anche la Commissione Europea ha evidenziato il rischio della “perdita ...
strategia

24/02/2020

CODICE DELLA CRISI: OLTRE L’AUTOMATIC STAY

di Luca Passanante


Il nuovo codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza (infra CCII, per brevità), le cui disposizioni – affidate al D.Lgs. 12 gennaio 2019 n. 14, attuativo della legge delega 19 ottobre 2017, n. 155 – stanno entrando gradualmente in vigore, ha introdotto importanti novità, analitiche e di sistema, nella disciplina delle misure cautelari e di protezione. Il presente editoriale è dedicato solo alle seconde, anche per scongiurare d’incorrere nell’errore metodologico di confondere i due temi, che, pur in parte fisiologicamente sovrapponibili, vanno però tenuti distinti. Mentre, infatti, ...
trust
Il 1° gennaio 2019 è entrato in vigore l’International Financial Reporting Standard n. 16 (IFRS 16), dedicato alla regolamentazione dell’operazione di leasing nonché al trattamento contabile della stessa nei bilanci delle imprese che adottano i principi contabili internazionali. Tale principio – sostitutivo dell’International Accounting Standard n. 17 (IAS 17) – è stato approvato nel gennaio del 2016 a valle di un lungo percorso volto a individuare una soluzione tecnica atta a migliorare la qualità complessiva dell’informativa di bilancio e dunque a soddisfare le richieste ...
okprincipi contabili
 La stabile organizzazione in Italia di una società non residente può essere oggetto di un conferimento in una società italiana op­pure in una società non residente. Il trasferimento delle attività della stabile organizzazione avviene in neutralità fiscale se le attività confluiscono nel bilancio della società italiana conferi­taria o di una stabile organizzazione in Italia (già esistente o di nuova istituzione) della conferitaria non residente. Eventuali residui beni della stabile organizzazione oggetto del conferimen­to trasferiti alla casa madre o ad altre stabili organizzazioni ...
stabile org

21/01/2019

IPERAMMORTAMENTO E LEGGE DI BILANCIO 2019

Modifiche all'agevolazione


La Legge di Bilancio per il 2019 (l. n. 145 del 2018) ha modificato la struttura dell’agevolazione per tutti i titolari di reddito d’impresa che decidano di beneficiare del c.d. iperammortamento. Difatti, per tutti gli investimenti nei beni elencati nell’Allegato A della Legge di Bilancio 2017, effettuati entro il 31 dicembre 2019, ovvero entro il 31 dicembre 2020, a condizione che entro il 31 dicembre 2019 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia stato pagato un acconto pari ad almeno il 20% del costo di acquisizione, l’iperammortamento sarà modulato in base all’importo ...
iper ammortamento