Attualità

Il 23 marzo 2021 l’Agenzia delle entrate ha pubblicato la Circolare n. 3, mediante la quale sono stati forniti importanti chiarimenti interpretativi in merito all’imposta sui servizi digitali, a fronte dei contributi pervenuti in esito alla procedura di consultazione pubblica cui era stato sottoposto il Provvedimento attuativo dell’imposta stessa. Trattando i numerosi argomenti di interesse procedendo per aree tematiche omogenee e in coerenza rispetto al contenuto delle disposizioni di legge e del Provvedimento ministeriale Prot. n. 13185/2021, pubblicato il 15 gennaio 2021 – sono dunque ...
SD
A brevissima distanza dalla formulazione della relativa Proposta, nel luglio dello scorso anno, il 25 marzo 2021 è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea il testo della Direttiva (UE) 2021/514 del 22 marzo 2021 (c.d. “Direttiva DAC 7”), volta ad introdurre ulteriori modifiche all’originaria Direttiva 2011/16/UE in tema di cooperazione amministrativa nel settore fiscale. Anzitutto (e con efficacia a decorrere dal 1° gennaio 2023) la Direttiva impone nuovi obblighi di comunicazione in capo ai gestori delle piattaforme digitali, anche qualora essi, pur svolgendo attività ...
dac
  L’Agenzia delle entrate, con la risposta ad interpello n. 125 del 24 febbraio 2021, ha fornito ulteriori chiarimenti in relazione all’ambito di applicazione del disposto di cui all’art. 26, comma 5-bis, del d.p.r. n. 600/1973 che, come noto, in deroga al disposto di cui al comma 5 della stessa disposizione, prevede un regime di esenzione da ritenuta con riferimento agli interessi e agli altri proventi derivanti da finanziamenti a medio e lungo termine erogati alle imprese da determinati soggetti esteri. In particolare, con il sopracitato documento di prassi, l’Agenzia delle entrate ...
FINANZIAMENTI ESTERI
Con la recente risposta ad interpello n. 159 dell’8 marzo 2021, l’Agenzia delle entrate ha fornito taluni chiarimenti in materia di fiscalità finanziaria, escludendo il realizzo di plusvalenze imponibili ex art. 67 del Tuir in caso di trasferimento di titoli da un mandato fiduciario cointestato ad un dossier intestato ad uno solo dei depositanti originari a seguito del decesso di uno dei cointestatari. In particolare, il caso di specie riguarda una società fiduciaria “statica” che, sia nel caso di intestazione diretta che di amministrazione senza intestazione, agisce come sostituto d’imposta ...
MANDATO FIDUCIARIO
  Con la Risoluzione 18 febbraio 2021, n. 12/E, l’Agenzia delle Entrate sottolinea alcuni aspetti inerenti la tassazione di attività finanziarie in capo a persone fisiche che beneficiano del trattamento fiscale agevolato dei neo residenti, di cui all’art. 24-bis, TUIR. L’Agenzia è stata sollecitata da una Associazione rappresentativa degli operatori italiani del “private banking”, che chiedeva chiarimenti in merito ai criteri di territorialità delle imposte sui redditi, dell’imposta sulle successioni e donazioni e dell’imposta di bollo. L’Amministrazione finanziaria specifica ...
strumenti
  La Suprema Corte di Cassazione con l’Ordinanza 21 gennaio 2021, n. 1216 ha precisato come nel caso di morte del socio di società di persone, i suoi successori mortis causa non conseguono la titolarità della quota di partecipazione già spettante al socio defunto, ma un credito alla liquidazione del valore di tale quota. Qualora, invece, per accordo con i soci superstiti, gli eredi del socio subentrino in società, rinunciando alla riscossione del credito alla liquidazione della quota di partecipazione del defunto, il subentro ha effetto dalla data in cui è pattuito e non dalla data del ...
iStock-1136637537 (1)
Servizi di investimento e di intermediazione finanziaria offerti ai neo residenti: la Risoluzione ADE del 18 febbraio 2021, n. 12/E   Con la Risoluzione n. 12/E del 18 febbraio 2021, l’Agenzia delle Entrate ha fornito interessanti chiarimenti sul regime agevolato dei “neoresidenti” di cui all’art. 24-bis del Tuir, in tema di redditi di capitale, redditi diversi e imposta sulle successioni e donazioni. Con riguardo ai redditi di capitale, la Risoluzione precisa che tali redditi rientrano nell'ambito oggettivo di applicazione dell'imposta sostitutiva ex art. 24-bis, Tuir, non solo nel caso ...
iStock-1161087731
Conferimento di una quota di start-up innovativa in un PIR alternativo: chiarimenti sulle cause di decadenza dall'agevolazione da art. 29, d.l. 18 ottobre 2012, n. 179   Con la risposta ad interpello n. 113 del 16 febbraio 2021, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti circa la corretta interpretazione dell’articolo 6, co.1, lett. a), del D.M. 7 maggio 2019, il quale disciplina le cause di decadenza dall’agevolazione fiscale prevista per gli investimenti in start-up/PMI innovative, con particolare riguardo all’ipotesi di conferimento della quota detenuta in un PIR Alternativo. A ...
S T I
Introdotto con l’art. 26 del Decreto Rilancio, convertito con modificazioni dalla legge 17 luglio 2020, n. 77 il doppio credito d’imposta previsto per favorire l’aumento delle dotazioni patrimoniali delle imprese di medie dimensioni (a favore del socio e della società) e fruibile a seguito di aumenti di capitale sociale eseguiti entro il 31 dicembre 2020 è stato solo parzialmente confermato dalla Legge di Bilancio 2021 (Legge 30 dicembre 2020, n. 178).    In estrema sintesi, il Legislatore con tale norma ha istituito un regime premiale, in particolare ricorrendo allo strumento del credito ...
ricapitalizzazione
A conclusione della consultazione pubblica tenutasi nei mesi scorsi, l’Agenzia delle entrate ha pubblicato la Circolare n. 32/E del 23 dicembre 2020, con la quale sono stati resi ulteriori chiarimenti in merito alla nozione di “mercato regolamentato” rilevante in materia di imposte sui redditi. Il documento di prassi in discorso nasce dalla necessità di pervenire ad una nozione di “mercato regolamentato” più aderente all’attuale scenario economico, in considerazione anche dell’evoluzione che ha interessato tale settore a partire dagli anni Novanta del secolo scorso sino ad oggi. Nello ...
mercato regolamentato