Ricerca

Ordina per: Rilevanza | Il più recente | Il meno recente

Documenti trovati: 62

Il perdurare della crisi finanziaria rende sempre più necessaria l’applicazione coerente dei principi contabili internazionali IFRS con riferimento sia ai criteri di rilevazione e misurazione sia ai principi di trasparenza informativa sui rischi assunti. Scopo del presente contributo è una panoramica dei principali orientamenti che le autorità di vigilanza internazionali, comunitarie e nazionali ...

Articolo rivista - SFEF - 2013/10

Gianfrate Gianfranco, Monaco Sorge Marco

Securities fraud e materialità della market manipulation: il ruolo degli event study


Le condotte di market manipulation  intese come abusi che  provocano una “sensibile alterazione” del prezzo di strumenti finanziari stanno ricevendo una crescente attenzione da parte della legislazione nazionale e comunitaria. Se la definizione di manipolazione di mercato è sempre più precisa sul piano giuridico, stabilire sul piano operativo se una certa condotta abbia sensibilmente alterato ...
Il bilancio delle imprese di assicurazione sembra essere – rispetto al bilancio di altre imprese di produzione di servizi o di beni – uno di quelli più complessi da leggere e da interpretare. L’obiettivo che mi sono posto nel breve scritto è quello di indicare le principali peculiarità delle poste di bilancio specifiche, delle rilevazioni contabili relative alle medesime e delle problematiche ...
Le norme restrittive in tema di deducibilità degli interessi passivi comportano particolari problematiche nell’attuale contesto congiunturale recessivo, interagendo con diverse problematiche, a cominciare dal credit crunch, e ingenerando effetti perversi, non sempre percepiti in tutta la loro gravità. Per le imprese più fragili, fiaccate da anni molto difficili, l’asticella della deducibilità ...

Articolo rivista - SFEF - 2014/16

Giannelli Andrea

">La società per la cartolarizzazione dei crediti. Evoluzione della specie o mutazione genetica?


Le modifiche apportate alla legge 130/1999, in due successive occasioni nel corso del 2014, ampliano considerevolmente lo spettro di attività che la società di cartolarizzazione può svolgere; per effetto di tali modifiche, infatti, essa non è più soltanto lo “strumento” tramite cui banche e intermediari finanziari possono raccogliere provvista sul mercato mediante lo smobilizzo di portafogli ...

Articolo rivista - SFEF - 2014/16

Parisotto Renzo

Legge 30 aprile 1999, n. 130


Nel corso degli ultimi mesi il legislatore è ripetutamente intervenuto sulla operatività delle società di cartolarizzazione (SPV) di cui alla Legge 130 del 1999. A tali interventi non ha tuttavia corrisposto una parallela integrazione della vigente normativa di carattere bilancistico e fiscale.
L’Agenzia delle entrate, esprimendosi sulla consolidata inapplicabilità della disciplina impositiva propria delle cooperative alle banche popolari, delinea le diversità di tipo sostanziale tre le stesse esistenti consentendo definitivamente di superare le doglianze europee sul tema.

Articolo rivista - SFEF - 2014/16

Vedana Fabrizio

Società fiduciarie: le nuove disposizioni di vigilanza di Banca d’Italia


Il settore delle fiduciarie è oggi rappresentato da circa 300 società delle quali soltanto trenta circa posseggono i requisiti patrimoniali ed organizzativi previsti da Banca d'Italia nelle nuove disposizioni di vigilanza per il settore degli intermediari finanziari. Si verranno così a creare due categorie di fiduciarie: quelle vigilate da Banca d'Italia e dal Ministero dello Sviluppo Economico ...

Articolo rivista - SFEF - 2015/20

Catona Alessandro, Luca Chiodaroli

Governance fiscale: la gestione del rischio di non conformità nelle banche


Nuovi ruoli e responsabilità negli istituti bancari per le funzioni fiscali e per quelle di controllo, al fine di realizzare una tax governance in grado di proteggere la banca dal rischio patrimoniale e reputazionale connesso ad eventi di non conformità con la norma fiscale, rispondere ai nuovi requisiti espressi d Banca d’Italia e, in futuro, per sviluppare un rapporto più trasparente e collaborativo ...

Articolo rivista - SFEF - 2015/20

Nobili Andrea, Caponera Andrea, Celebrini Stefania, Greco Giorgio

Studio comparato e analisi quantitativa sul regime fiscale delle rettifiche di valore sui crediti


La disciplina del trattamento fiscale delle svalutazioni e delle perdite su crediti verso la clientela per le banche italiane ha rappresentato uno dei principali svantaggi competitivi nei confronti delle altre banche che operano nell’Unione Bancaria Europea. Lo scenario macroeconomico che si è delineato dal 2008, caratterizzato da un’alta rischiosità del credito e da un progressivo deterioramento ...