Ricerca

Ordina per: Rilevanza | Il più recente | Il meno recente

Documenti trovati: 6

L’articolo commenta la disposizione che esclude l’applicazione della ritenuta sugli interessi ed altri proventi pagati da imprese italiane a banche, assicurazioni e fondi di investimento esteri. Nonostante sia riferita al solo prelievo alla fonte la disposizione è senz’altro inquadrabile come più generale esonero da imposizione tendente a rimuovere la possibile doppia imposizione giuridica. ...

Articolo rivista - SFEF - 2016/25

Altamura Paolo Giuseppe Emilio, Biraghi Valeria

La disciplina IVA delle operazioni intercorrenti tra Casa Madre e Stabile Organizzazione alla luce della sentenza Skandia


Il regime IVA da applicarsi ai rapporti tra Casa Madre e Stabile Organizzazione è stato oggetto di un’importante evoluzione giurisprudenziale negli ultimi anni, culminata con la sentenza Skandia della Corte di Giustizia UE del settembre 2014. La Corte, con la citata sentenza, affronta il caso di partecipazione della Stabile Organizzazione ad un Gruppo IVA nel proprio paese di residenza. La sentenza, ...

Articolo rivista - SFEF - 2016/23

Amendola Provenzano Valentino, Galli Giovanni

Decreto Internazionalizzazione e stabili organizzazioni di soggetti non residenti


Con il decreto legislativo n. 147/2015, cosiddetto “Decreto Internazionalizzazione”, sono state introdotte importanti novità tese ad agevolare gli investimenti esteri mediante la definizione di strumenti rivolti soprattutto a migliorare la capacità di prevedere gli effetti fiscali e a evitare discriminazioni nell’ambito dell’Unione Europea. Si tratta, in particolare, del cosiddetto “consolidato ...
Il presente contributo esamina in via di estrema sintesi le indicazioni contenute nel Rapporto OCSE 2010 sull’ attribuzione degli utili riferibili alle stabili organizzazioni delle imprese assicurative non residenti con particolare riferimento alla corretta determinazione del fondo di dotazione
L’eventuale assenza di una struttura operativa nel caso di Holding statiche non è di per sé un elemento che può portare l’Amministrazione finanziaria a disconoscere l’applicazione delle convenzioni o delle Direttive Comunitarie essendo invece rilevante per le stesse dare prova dell’autonomia e padronanza delle decisioni di governo ed indirizzo delle partecipazioni detenute e nel trattamento ...
La stabile organizzazione in Italia di una società non residente può essere oggetto di un conferimento in una società italiana oppure in una società non residente. Il trasferimento delle attività della stabile organizzazione avviene in neutralità fiscale se le attività confluiscono nel bilancio della società italiana conferitaria o di una stabile organizzazione in Italia (già esistente o ...