Ricerca

Ordina per: Rilevanza | Il più recente | Il meno recente

Documenti trovati: 271

Articolo rivista - SFEF - 2020/47

De Pace Ettore

Transfer pricing e nuove linee OCSE in operazioni finanziarie


Nel febbraio 2020 l’OCSE ha pubblicato il “Transfer Pricing Guidance on Financial Transactions”. Nel report si declina il principio arm’s length in caso di operazioni finanziarie e si individuano i criteri di determinazione dei prezzi inter-company da applicare al caso di specie. Il regime fiscale trattato si incardina in un quadro normativo articolato avente come riferimenti sia la normativa ...
La tassazione delle criptovalute, e in particolare dei Bitcoin, rappresenta un tema molto complicato, stante l’assenza di una disciplina normativa. Difatti, ad oggi, vi sono pronunce di merito e documenti di prassi che dettano regole. Il rischio è quello di favorire attività illecite, e, soprattutto, l’evasione fiscale.
La Corte di cassazione, con le sentenze in commento, applicando i criteri ermeneutici della Convenzione di Vienna sulla interpretazione dei Trattati (artt. 31 e 32), in tema di doppia imposizione internazionale, giunge a ritenere che i benefici previsti dall’art. 10 della Convenzione Italia-Giappone (ratificata con la l. n. 855/1972), al fine di contrastare le pratiche volte a trarre profitto dalla ...

Articolo rivista - SFEF - 2020/49

Musile Tanzi Paola, Petrocelli Emilia

Il futuro del risparmio è sostenibile


Se non ora quando?   Se non ora quando? Mai come ora l’interrogativo si ripresenta urgente ogni volta che ci rendiamo conto degli squilibri ambientali e sociali che caratterizzano il nostro Pianeta. Questa urgenza ha spinto l’Europa ad aderire all’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e all’Accordo di Parigi del 2015 sui cambiamenti climatici. Da allora la roadmap è ...
Le ordinanze della Corte di Cassazione nn. 32840, 32841 e 32842 del 19 dicembre 2018 offrono lo spunto per un inquadramento sistematico della clausola del “beneficiario effettivo” anche alla luce della più recente giurisprudenza internazionale ed euro – unitaria. Nel presente contributo gli Autori, dopo essersi soffermati nell’esame della natura e delle finalità cui tende la clausola de ...

Articolo rivista - SFEF - 2019/43

Quattrocchi Andrea

PIR, quote di S.r.l. innovative e P2P


Nella risposta ad interpello n. 96/2019, l’Agenzia delle Entrate conferma che le quote di PMI costituite in forma di S.r.l., comprese start up innovative e PMI innovative, possono formare oggetto di piani individuali di risparmio. Tale indicazione, oltre a riportare i PIR alla loro vocazione originaria - il finanziamento di imprese che trovano difficoltà nel reperimento del credito - consente di ...
Le recenti sentenze c.d. danesi della Corte di Giustizia del 26 febbraio 2019 in tema di esenzione dalle ritenute alla fonte sui pagamenti di dividendi di cui alla Direttiva 2011/96/EU “madre e figlia” (Parent subsidiary Directive, PSD), e sui pagamenti di interessi e royalties di cui alla Direttiva 2003/49/EU (Interest and Royalty Directive, IRD), hanno infine posto termine alle attese in merito ...
Nel panorama attuale gli investimenti di imprese e persone fisiche pongono sempre più frequentemente lo sguardo rivolto verso i mercati finanziari. Dal canto loro, per raggiungere le esigenze degli investitori, gli operatori finanziari strutturano prodotti sempre più avanzati con commistioni di molteplici fattispecie tipiche. In questo scenario si inseriscono le operazioni di acquisizione con indebitamento ...
La Commissione tributaria provinciale di Roma, con la sentenza n. 16331 del 29 novembre 2019, e la Commissione tributaria provinciale di Milano, con le sentenze nn. 3583 e 3584 del 10 settembre 2019, hanno rigettato i ricorsi degli intermediari finanziari proposti avverso i dinieghi alle istanze di rimborso – presentate all’indomani della pubblicazione delle sentenze della Corte di Giustizia dell’Unione ...
Con la Risposta ad interpello n. 513 dell’11 dicembre 2019 l’Agenzia delle entrate ha avuto l’occasione di pronunciarsi in merito a quella peculiare tipologia di trust disciplinata dalla l. n. 112 del 2016 e volta ad assicurare la tutela di soggetti affetti da “grave disabilità”, ai sensi della l. n. 104 del 1992.#L’interpretazione ministeriale, sebbene apparentemente conforme al dato ...