Ricerca

Ordina per: Rilevanza | Il più recente | Il meno recente

Documenti trovati: 707

Articolo rivista - SFEF - 2011/2

Quarantini Giuseppe

Commento all’art. 2, comma 2, lett. i) del D.Lgs. n. 11/2010


Con il decreto legislativo n.11 del 27 gennaio 2010 (di seguito “il decreto”), pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.36 del 13 febbraio 2010, è stata recepita in Italia la Direttiva n.64/2007/CE sui servizi di pagamento nel mercato interno (Payment Services Directive – PSD). In modo del tutto identico all’art. 3, lett. i) della PSD, l’art. 2, comma 2, lett. i) del decreto, prevede ...

Articolo rivista - SFEF - 2011/2

Vagnozzi Orazio

IAS 24: informativa di bilancio sulle operazioni con parti correlate


Lo IAS 24 è stato rivisto dallo IASB nel 2009, con l’obiettivo di risolvere alcune tematiche emerse con l’applicazione dell’attuale IAS 24, pubblicato nel 2003 [di seguito “IAS 24 (2003)”]. In particolare sono state introdotte esenzioni ed esemplificazioni per le entità pubbliche al fine di evitare eccesiva onerosità dell’informazione ed è stata rivista la definizione di parte correlata ...

Articolo rivista - SFEF - 2011/2

Sella Paola

Regime CFC: chiarimenti per le attività bancarie


L’art. 13 del D.L. 1 luglio 2009, n.78, convertito (con modificazioni) dalla L. 3 agosto 2009, n. 102, ha modificato il regime CFC (art. 167 TUIR). La Circolare 6 ottobre 2010, n.51/E (nel seguito, “la Circolare”) fornisce risposta ad alcuni dubbi interpretativi finora affrontati solo dalle Note di Abi, Ania, Assonime, Confindustria n.15 del 2009 e n.3 del 2010. Si sintetizzano di seguito i ...
Con circolare 28 febbraio 2011, n. 7 l’Agenzia delle Entrate sintetizza le principali disposizioni legislative che hanno condotto all’introduzione dei principi contabili internazionali, prima in ambito comunitario e poi in quello nazionale, e fornisce chiarimenti sulle regole di determinazione del reddito imponibile per i soggetti Ias adopter: si tratta di del documento di prassi più organico ...
Con il provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate del 31 gennaio 2011 è stato approvato il modello di Consolidato nazionale e mondiale 2011, reso disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate e reperibile in via telematica, da presentare unitamente alla dichiarazione da parte dei soggetti ammessi alla tassazione di gruppo di imprese controllate residenti, nonché dei soggetti ammessi ...
Con il provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate del 14 gennaio 2011 è stato previsto entro il 31 marzo 2011 il versamento dell’imposta sostituiva delle imposte ipotecaria e catastale dovuta in relazione ai contratti di locazione finanziaria aventi ad oggetto beni immobili in corso di esecuzione al l’1 gennaio 2011, prevedendo inoltre esclusivamente la modalità informatica e la ...
La disposizione di cui all’art. 4 del decreto legge 28 giugno 1990, n. 67 prevede tre fattispecie di esonero dall’obbligo del monitoraggio fiscale, relative a:1.attività finanziarie affidate in gestione o amministrazione ad intermediari finanziari residenti;2.contratti produttivi di redditi di natura finanziaria conclusi con l’intervento di intermediari finanziari residenti;3.depositi e conti ...
L’Agenzia delle Entrate, nella circolare n. 4/E dello scorso 15 febbraio, ha annunciato le linee guida in tema di monitoraggio fiscale delle aziende in perdita sistemica.Lo scopo è quello di evitare comportamenti fraudolenti, sia in materia fiscale che contributiva: a tale fine, pertanto, saranno soggette a monitoraggio, da parte dell’Amministrazione finanziaria e della GdF, le imprese che presentano ...
Il Consiglio dell’UE ha comunicato che le istituzione comunitarie stanno lavorando ad un pacchetto di misure legislative, che sarà discusso il prossimo 15 marzo, tese a rafforzare la cooperazione amministrativa tra gli Stati membri in materia fiscale per combattere più efficacemente evasione e frodi fiscali e implementare nell’Unione gli standard Ocse in materia di scambio di informazioni.Il ...
Con circolare 28 febbraio 2011, n. 7 l’Agenzia delle Entrate sintetizza le principali disposizioni legislative che hanno condotto all’introduzione dei principi contabili internazionali, prima in ambito comunitario e poi in quello nazionale, e fornisce chiarimenti sulle regole di determinazione del reddito imponibile per i soggetti Ias adopter: si tratta di del documento di prassi più organico ...