Ricerca

Ordina per: Rilevanza | Il più recente | Il meno recente

Documenti trovati: 384

Il fenomeno consistente nella realizzazione di transazioni mediante l’utilizzo di valute virtuali rappresenti, ad oggi, una realtà in costante crescita, suscettibile di generare conseguenze certamente positive ma, al contempo, caratterizzata da una intrinseca “pericolosità” che, in assenza di una specifica regolamentazione, può essere sfruttata per il perseguimento di finalità illecite. Sebbene ...
Il 1° gennaio 2019 la fattura elettronica debutterà nello scenario tributario nazionale anche nei rapporti tra soggetti “privati”. La necessità di contrastare i fenomeni evasivi nel settore dei carburanti ha, tuttavia, spinto il legislatore ad anticipare al 1° luglio 2018 l’obbligo di fatturazione elettronica per le cessioni di carburanti per motori; tuttavia, all’ultimo istante, la fatturazione ...

Articolo rivista - SFEF - 2018/36

di Felice Paolo, Massarotto Stefano

La qualificazione delle polizze unit e index linked ai fini fiscali


Una recente pronuncia della Corte di Cassazione, ripresa in maniera impropriamente allarmistica dalla stampa quotidiana, ha destato nervosismo e preoccupazione nel mercato finanziario, riaccendendo il dibattito sulla qualificazione dei contratti assicurativi a prevalente contenuto finanziario. Con il presente contributo gli autori [1] riprendono le fila della giurisprudenza di merito e di legittimità, ...

Articolo rivista - SFEF - 2018/36

Quattrocchi Andrea

Il regime tributario dei proventi da peer to peer lending


La legge di bilancio per il 2018 ha aggiunto al primo comma dell’art. 44 Tuir, la lett. d ? bis ), introducendo una specifica previsione che ricomprende tra i redditi di capitale “i proventi derivanti da prestiti erogati per il tramite di piattaforme di prestiti per soggetti finanziatori non professionali” (c.d. peer to peer ). Allo stesso tempo, la novella ha previsto, a carico dei gestori ...
Da alcuni anni l’offerta assicurativa del ramo vita si caratterizza per una forte componente finanziaria intesa come parte costitutiva del contratto assicurativo. Quest’ultimo è vista come un prodotto di investimento volto a costituire un capitale investendo lucrativamente il premio versato. In passato le Compagnie erano solite offrire rendimenti minimi o specifiche garanzie finanziarie circa ...
Nel 2018, le Istituzioni finanziarie italiane sono tenute ad inviare all’Agenzia delle Entrate il Reporting CRS relativo all’anno 2017, segnalando la clientela fiscalmente residente in uno dei Paesi aderenti al Common Reporting Standard. Nel presente scritto, dopo aver richiamato il vigente quadro normativo in materia, si riassumono brevemente le regole applicate per effettuare la due diligence ...

Articolo rivista - SFEF - 2018/35

Dezzani Luca

Il Trust come strumento successorio. Aspetti fiscali correlati


Il trust è uno utile strumento di pianificazione successoria, in cui il disponente, di regola, trasferisce taluni beni o diritti a favore del trustee, il quale li amministra, con i diritti e i poteri di un vero e proprio proprietario, nell’interesse del beneficiario o per uno scopo prestabilito. Si verifica una sorta di sdoppiamento della proprietà, l’una ai fini dell’amministrazione, in capo ...

Articolo rivista - SFEF - 2018/35

Altamura Paolo Giuseppe Emilio, Barbiano Di Belgiojoso Giovanni, Marchio

Il ruolo del marchio quale “most valuable asset”, imprese bancarie e finanziarie nel panorama nazionale ed internazionale. Riflessi in materia di Patent Box


Il ruolo preminente degli asset immateriali nei sistemi economici di oggi, caratterizzati da mercati fortemente integrati e dinamici è stato evidenziato dall’OCSE e dalla letteratura economica e ha trovato un espresso riconoscimento in Italia mediante l’agevolazione fiscale del “Patent Box”. Tra i beni immateriali ricompresi nella prima applicazione dell’agevolazione, il marchio ha giocato ...
L’equiparazione del trattamento fiscale dei redditi da capitale e dei redditi diversi prodotti dalle c.d. partecipazioni qualificate a quanto già previsto per le c.d. non qualificate introdotta con la Legge di bilancio 2018, potrebbe essere il primo passo per la revisione del complesso sistema di tassazione delle rendite finanziarie ormai datato da oltre 20 anni e non in linea con quello degli ...

Articolo rivista - SFEF - 2018/35

Quattrocchi Andrea

I titoli di solidarietà per il finanziamento del terzo settore


Con il D. Lgs. 3 luglio 2017, n. 117 (“Codice del Terzo Settore”) il legislatore ha provveduto alla revisione organica della disciplina del finanziamento degli enti no profit e per confermare la volontà del legislatore di incoraggiare la sottoscrizione di strumenti di debito con obiettivi di utilità sociale. La nuova regolamentazione dei titoli di solidarietà rimedia, in particolare, alle carenze ...