Ricerca

Ordina per: Rilevanza | Il più recente | Il meno recente

Documenti trovati: 223

Con la sentenza qui esaminata la Cassazione si pronuncia per la prima volta sulla natura giuridica dei fondi comuni di investimento, affermando che essi sono patrimoni separati delle società di gestione che li istituiscono. Il dibattito sul tema della natura dei fondi, molto vivo sino alla L. 77/83 con cui venne introdotta nell’ordinamento una prima disciplina dei fondi aperti, ha ormai perso vigore ...
La legge n. 10 del 26 febbraio 2011, convertendo in legge il decreto n. 225 del 29 dicembre 2010 (c.d. decreto milleproroghe), ha introdotto a decorrere dal 1° luglio 2011 il tanto atteso passaggio dalla tassazione con il criterio di maturazione degli Oicvm italiani alla imposizione con il sistema del realizzo dei rendimenti generati dai fondi comuni di investimento. Tale riforma incide inevitabilmente ...

Articolo rivista - SFEF - 2011/5

Bellavia Angela, Torre Roberto

Operazioni di rimpatrio e modello 770: i limiti alla riservatezza del mandato fiduciario


All’indomani della conclusione delle operazioni di rimpatrio (a fronte del cd. “Scudo fiscale- ter ” previsto dall’art. 13- bis del d. l. n. 78 del 2009) gli intermediari finanziari, comprese le società fiduciarie, hanno dovuto fare i conti con gli adempimenti imposti dall’Amministrazione finanziaria, consistenti nello specifico nell’ottemperanza degli oneri di comunicazione, anche in ...

Articolo rivista - SFEF - 2011/5

Camelia Mauro

Fresh e cashes: struttura finanziaria e regolamentazione


La recente crisi finanziaria ha fatto emergere la rilevanza strategica del capitale delle banche come elemento a tutela dei rischi assunti e delle perdite non attese. In questi ultimi anni il processo di ricapitalizzazione delle banche è avvenuto ricorrendo soprattutto a strumenti ibridi e, in misura marginale, attraverso aumenti di capitale. Gli ibridi non sono riconducibili pienamente né ai titoli ...
Obiettivo del presente lavoro è mettere in luce le caratteristiche di quei particolari strumenti finanziari che vengono definiti come strumenti ibridi di capitale; a certe condizioni, ed entro determinati limiti quantitativi, essi possono essere inclusi nel patrimonio di vigilanza delle banche. In particolare, verranno esaminate le novità recentemente introdotte nel nostro ordinamento in tema di ...

Articolo rivista - SFEF - 2011/5

Vecchio Cesare

Gli strumenti giuridici della finanza islamica


La finanza islamica ha conosciuto momenti di grande splendore dovuti all’abbondanza di capitali disponibili su tale mercato. Molti Paesi occidentali ne hanno approfittato ma non l’Italia: un po’ per diffidenza, un po’ per ignoranza. Con questo articolo si intende introdurre l’argomento, senza la presunzione di esaurirlo, prima di tutto delineando i principi fondamentali alla base della finanza ...

Articolo rivista - SFEF - 2011/5

G allo F ranco

Uso e abuso dei derivati: profili fiscali


1 . Credo che tutti siano ormai d’accordo – esperti, governi, operatori – sull’urgenza di un’adeguata regolamentazione dei “derivati”. È stata, infatti, soprattutto la carenza di regole e non tanto la loro complessità una delle cause dirette della grave crisi finanziaria di questi anni. Nessuno nega che i derivati, anche quelli OTC, abbiano una loro funzione nei mercati finanziari. ...

Articolo rivista - SFEF - 2012/6

Corasaniti Giuseppe

La riforma della tassazione delle rendite finanziarie


Le disposizioni introdotte dal d.l. 13 agosto 2011, n. 138, relativamente alla tassazione dei redditi finanziari, apportano numerose e significative modifiche, a partire dal 1° gennaio 2012, alla disciplina vigente nell’ottica di tassare con l’aliquota del 20 per cento la gran parte dei redditi di capitale e dei redditi diversi di natura finanziaria con l’esclusione tuttavia di taluni importanti ...

Articolo rivista - SFEF - 2012/6

di Felice Paolo

Riforma della tassazione delle rendite finanziarie: il regime transitorio


Con il decreto legge n. 138 del 2011 è stato portato a compimento il processo di riordino del regime fiscale degli strumenti finanziari, avviato con la riforma della tassazione degli organismi di investimento collettivo del risparmio, in vigore dal 1° luglio 2011. La novità più importante del d.l. n. 138/2011 è senza dubbio l’istituzione, sia per i redditi di capitale che per i redditi diversi ...

Articolo rivista - SFEF - 2012/6

Lo Presti Giancarlo Francesco

Regime IVA delle “Commissioni di delega” nell’ambito dei contratti di coassicurazione


L’articolo affronta il tema del trattamento IVA dei proventi, denominati dal 2005 “commissioni di delega”, conseguiti nell’ambito dei rapporti di coassicurazione dalle Compagnie di assicurazioni “delegatarie” e sostenuti dalle Compagnie “deleganti”. Con il contratto di coassicurazione le Compagnie ripartiscono i rischi assicurati e sono solite attribuire ad una impresa l’incarico ...