Ricerca

Ordina per: Rilevanza | Il più recente | Il meno recente

Documenti trovati: 128

L’adozione obbligatoria dell’IFRS 9 a partire dal 1° gennaio 2018 ha comportato l’introduzione di apposite disposizioni fiscali atte a disciplinare le regole per la determinazione della base imponibile ai fini IRES ed IRAP delle imprese IAS adopter.#A questo proposito, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha emanato il Decreto del 10 gennaio 2018, volto a chiarire la rilevanza fiscale ...
I prestiti obbligazionari convertibili possono essere strutturati secondo modalità assai varie tra loro. Secondo i principi contabili internazionali IFRS, la classificazione dei prestiti obbligazionari convertibili tra le passività ovvero nel patrimonio netto dell’emittente dipende dalle caratteristiche del prestito. I prestiti obbligazionari convertibili a scadenza, in via obbligatoria, in un ...

Articolo rivista - SFEF - 2019/44-45

Rossi Claudia, Marenda Valerio, Acunzo Giorgio, Abate Ettore

I nuovi requisiti dell’Hedge Accounting secondo l’IFRS 9: elementi di opportunità per le Corporate


I requisiti nello IAS 39 in materia di contabilizzazione delle operazioni di copertura sono stati criticati perché apparivano eccessivamente rigidi, prescrittivi e incapaci di riflettere gli obiettivi delle strategie di copertura. Il contributo sintetizza, anche per il tramite di esempi illustrativi, i nuovi requisiti per l’hedge accounting che l’IFRS 9 ha introdotto. Tali requisiti sono maggiormente ...

Articolo rivista - SFEF - 2013/12

Menoncin Francesco

Le implicazioni economiche dell’ITF


La nuova tassa sulle transazioni finanziarie presenta alcuni punti di criticità. Due delle principali preoccupazioni per il funzionamento del mercato finanziario riguardano l'esclusione dalla tassa delle transazioni infra-giornaliere, cioè che siano state chiuse nella stessa giornata di borsa, e la penalizzazione dei mercati o ver the counter. Queste due peculiarità possono portare ad un'alterazione ...

Articolo rivista - SFEF - 2013/12

Fransoni Guglielmo

Le imposte sulle transazioni finanziarie


Questo numero della Rivista affronta, in chiave monografica e con autorevoli saggi, la complessiva disciplina delle imposte sulle transazioni finanziarie istituita dai commi 491-500 della L. n. 228 del 2012. Si tratta di un’indagine fin’ora praticata in modo alquanto episodico[1] sulle riviste specializzate[2] e in alcuni documenti riservati agli operatori[3], ma ormai non rinviabile. Si potrebbe, ...
Questo intervento prosegue l’analisi della modifiche al Codice Civile introdotte dal D. Lgs. n. 139 del 18 Agosto 2015 (con decorrenza dagli esercizi che iniziano  dopo il 1 Gennaio 2016).#In particolare, oggetto del presente intervento è il principio di prevalenza della sostanza sulla forma e la portata dell’introduzione di tale principio nel nostro ordinamento.#L’intervento prende le mosse ...

Articolo rivista - SFEF - 2017/31

di Felice Paolo, Egori Roberto, Marciante Toni

Trattamento contabile e regime fiscale delle polizze vita sottoscritte da società italiane


Nell’ambito della gestione della liquidità aziendale, sempre più spesso le società esercenti attività commerciale, anche per motivi di maggior semplicità nell’amministrazione contabile, decidono di utilizzare i contratti di assicurazione sulla vita a prevalente contenuto finanziario. Ci si riferisce in particolare alle polizze di ramo I, III, V ed anche alle polizze c.d. “multiramo”, ...

Articolo rivista - SFEF - 2012/8

Spiller Roberto

L’applicazione delle regole dello IAS 39 all’acquisizione dei crediti


Il mutamento delle condizioni di mercato verificatosi nel corso degli ultimi anni, oltre ad aver dato impulso ad operazioni di acquisto e cessione di crediti, ha anche comportato modifiche nei portafogli oggetto di cessione. Nel nuovo contesto di mercato le banche hanno utilizzato lo strumento della cessione di “portafogli crediti” al fine di razionalizzare i relativi non-core asset o per dismettere ...
L’elaborato si propone di analizzare le caratteristiche fondamentali degli strumenti di garanzia su portafoglio esponendone l’efficacia come strumento di politica pubblica per l’erogazione di nuovo credito e la capacità di impattare sul patrimonio di vigilanza di banche regolamentate, anche alla luce della Capital Requirements Regulation e le nuove regole di Basilea III.

Articolo rivista - SFEF - 2011/5

Vecchio Cesare

Gli strumenti giuridici della finanza islamica


La finanza islamica ha conosciuto momenti di grande splendore dovuti all’abbondanza di capitali disponibili su tale mercato. Molti Paesi occidentali ne hanno approfittato ma non l’Italia: un po’ per diffidenza, un po’ per ignoranza. Con questo articolo si intende introdurre l’argomento, senza la presunzione di esaurirlo, prima di tutto delineando i principi fondamentali alla base della finanza ...