Ricerca

Ordina per: Rilevanza | Il più recente | Il meno recente

Documenti trovati: 359

Nell’ambito del regime fiscale degli organismi d’investimento collettivo del risparmio italiani, diversi da quelli immobiliari (per semplicità i fondi mobiliari italiani), il trattamento ai fini delle imposte sui redditi delle minusvalenze realizzate dagli investitori in caso di cessione o rimborso delle quote ovvero di liquidazione del fondo rappresenta senz’altro un aspetto di assoluta rilevanza ...
Il presente contributo intende fornire un quadro riassuntivo della nuova procedura di collaborazione volontaria (di seguito anche “ Voluntary-bis ”), disciplinata dall’articolo 7 del D.L. n. 193 del 22 ottobre 2016, che ha introdotto l’articolo 5-octies nel D.Lgs. n. 167/90. Con questa disposizione il Governo ha sostanzialmente riaperto i termini della precedente procedura, di cui riprende ...

Articolo rivista - SFEF - 2018/35

Dezzani Luca

Il Trust come strumento successorio. Aspetti fiscali correlati


Il trust è uno utile strumento di pianificazione successoria, in cui il disponente, di regola, trasferisce taluni beni o diritti a favore del trustee, il quale li amministra, con i diritti e i poteri di un vero e proprio proprietario, nell’interesse del beneficiario o per uno scopo prestabilito. Si verifica una sorta di sdoppiamento della proprietà, l’una ai fini dell’amministrazione, in capo ...

Articolo rivista - SFEF - 2018/35

Quattrocchi Andrea

I titoli di solidarietà per il finanziamento del terzo settore


Con il D. Lgs. 3 luglio 2017, n. 117 (“Codice del Terzo Settore”) il legislatore ha provveduto alla revisione organica della disciplina del finanziamento degli enti no profit e per confermare la volontà del legislatore di incoraggiare la sottoscrizione di strumenti di debito con obiettivi di utilità sociale. La nuova regolamentazione dei titoli di solidarietà rimedia, in particolare, alle carenze ...

Articolo rivista - SFEF - 2017/32-33

Amendola-Provenzano Valentino

Piani individuali di risparmio – PIR. Vincoli di concentrazione


Il vincolo di concentrazione è una delle limitazioni di investimento imposte dalla legge affinché sia possibile fruire dei vantaggi fiscali dei PIR. Si tratta di un limite rivolto a mitigare il cosiddetto “rischio emittente”, che presenta tuttavia alcune incongruenze. L’obbligo di non investire una quota superiore al 10 per cento del valore del PIR in strumenti finanziari di uno stesso emittente ...
Le nuove disposizioni prevedono una serie di ritenute d’acconto su alcuni redditi di capitale, aventi carattere speciale (d’“ingresso”) in quanto riferite solo alle fattispecie che determinano redditi o flussi finanziari provenienti dall’estero. Il nuovo articolo 4, comma 2, del d.l. n. 167/1990 prevede anche una ritenuta d’acconto sui redditi diversi di fonte estera che concorrono a formare ...
Con la risposta n. 244 del 2019 all’Istanza di interpello l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che l’imposta sul valore dei contratti assicurativi (breviter, “IVCA”) e l’imposta sulle riserve matematiche (breviter, “IRM”) sono due imposte che, nella sostanza, perseguono la medesima finalità. Ciò assume particolare rilievo nel caso prospettato dalla Società Istante, un’impresa di ...
La conversione di azioni di risparmio in ordinarie è un’operazione sempre più frequentemente valutata e attuata da società quotate italiane, per svariate ragioni di carattere legale, finanziario e regolamentare, che verranno brevemente riepilogate nei paragrafi che seguono. Nonostante l’operazione in parola sia ricorrente nella prassi di mercato, il relativo trattamento fiscale non risulta ...

Articolo rivista - SFEF - 2018/35

Caracciolo Ivo

I documenti contabili e i rischi penali per la non corretta conservazione


L’art.10 D.Lgs. 74/2000, a seguito della modificazione di cui al D.Lgs. 158/2015, che prevede il delitto di “occultamento o distruzione di documenti contabili” (punito con la reclusione da un anno e sei mesi a sei anni), richiama specificamente “le scritture contabili o i documenti di cui è obbligatoria la conservazione”, contemplando un delitto ove, “al fine di evadere le imposte sui ...
Con la sentenza in oggetto la Corte Costituzionale ha definitivamente stabilito che le agevolazioni per il settore del credito stabilite dagli articoli 15 e seguenti del d.P.R. n. 601/1973, concernenti l’applicazione dell’imposta sostitutiva sui finanziamenti di durata contrattuale superiore a 18 mesi (aliquota ordinaria dello 0,25% da applicarsi sulle somme erogate o sugli affidamenti concessi), ...