Ricerca

Ordina per: Rilevanza | Il più recente | Il meno recente

Documenti trovati: 229

Il Decreto Legge 14 febbraio 2016, n. 18 (da ora in poi il “Decreto Legge”), pubblicato in G.U. n. 37 del 15-2-2016,  relativo a “Misure urgenti concernenti la riforma delle banche di credito cooperativo, la garanzia sulla cartolarizzazione delle sofferenze, il regime fiscale delle procedure di crisi e la gestione collettiva del risparmio”, contiene alcune importanti norme di argomento fiscale: ...
L'Agenzia delle entrate, con la risoluzione a margine, ha chiarito che, nell'ambito del regime fiscale c.d. gestito, dal risultato della gestione patrimoniale è deducibile, ai fini della determinazione dell'imponibile da assoggettare ad imposta sostitutiva, l'imposta di bollo pagata sulle comunicazioni relative ai depositi e sulle rendicontazioni periodiche inviate alla clientela. La pronuncia ...
In attuazione dell’art. 2, comma 34, del d.l. n. 138 del 2011 è stato emanato il 13 dicembre scorso un decreto attuativo che ha previsto, a fronte della nuova entrata in vigore, da partire dal 1 gennaio 2012, dell’unica aliquota (pari al 20%) da applicarsi ai proventi di natura finanziaria, la possibilità per i contribuenti di affrancare i valori degli strumenti finanziari posseduti al 31 dicembre ...
L’Agenzia delle entrate, con circolare n. 21/E del 10 luglio 2014, ha fornito importanti chiarimenti in relazione alla disciplina fiscale applicabile agli organismi d’investimento collettivo del risparmio (OICR) a seguito dell’emanazione del D. Lgs. n. 44 del 4-3-2014 che ha recepito la Direttiva comunitaria 2011/161/UE (c.d. Direttiva AIFM – Alternative Investment Fund Managers)) sui gestori ...
L’Agenzia delle entrate, con circolare n. 21/E del 10 luglio 2014, ha fornito importanti chiarimenti in relazione alla disciplina fiscale applicabile agli organismi d’investimento collettivo del risparmio (OICR) a seguito dell’emanazione del D. Lgs. n. 44 del 4-3-2014 che ha recepito la Direttiva comunitaria 2011/161/UE (c.d. Direttiva AIFM – Alternative Investment Fund Managers)) sui gestori ...
La normativa relativa ai Piani individuali di risparmio (PIR) e le Linee guida del Ministero dell’Economia e delle finanze utilizzano il termine “strumento finanziario” per individuare l’oggetto dell’investimento nel PIR. Tuttavia né la normativa, né le Linee guida offrono una precisa indicazione della nozione di strumento finanziario accolta ai fini PIR. Eppure essa assume una funzione ...
L’art. 8, comma 4, D.L. 70 del 13 maggio 2011 convertito, con modificazioni, dalla L. n. 106 del 12 luglio 2011 ha istituito i Titoli di risparmio per l’economia meridionale (TREM), specificandone altresì il regime tributario. Si tratta di obbligazioni emesse da banche italiane, comunitarie ed extracomunitarie autorizzate a collocare in Italia “al fine di favorire il riequilibrio territoriale ...
Il regime fiscale del risparmio gestito è spesso considerato penalizzante a causa dell’applicazione del prelievo in base della maturazione piuttosto che al realizzo del reddito. In realtà, l’applicazione dell’imposta su una base imponibile costituita dal risultato complessivo netto dell’attività gestione, presenta notevoli vantaggi e punti di interesse, tali da far ritenere, anche in un’ottica ...

Articolo rivista - SFEF - 2019/42

Bastianelli Maurizio

Prime osservazioni sulla disciplina attuativa dei piani di risparmio a lungo termine


La normativa sui PIR, introdotta dall’art. 1, commi da 100 a 114 della legge 232/2016, ha subito una profonda integrazione con la legge di bilancio 2019 (art. 1, commi 211-215 della legge 30 dicembre 2018, n. 145), che prevede ulteriori vincoli di investimento, essendo riservata una quota dei conferimenti al piano a favore di PMI le cui quote sono negoziate in sistemi multilaterali di negoziazione ...
D.P.C.M. 31 luglio 2014: differimento del termine di presentazione della dichiarazione dei sostituti d'impostaIl d.p.c.m. 31 luglio 2014, pubblicato in g.u. n. 179 del 4 agosto, ha disposto il differimento del termine di presentazione della dichiarazione dei sostituti d'imposta relativa all'anno 2013. Pertanto i modelli 770 ordinario e semplificato, che avrebbero dovuto essere trasmessi per via telematica ...