Ricerca

Ordina per: Rilevanza | Il più recente | Il meno recente

Documenti trovati: 240

La tassazione dei redditi da attività finanziarie costituisce da sempre il punctum dolens di tutti i sistemi tributari. Vi confluiscono infatti tutti i principali problemi di qualsiasi sistema, dalla definizione di reddito da porre a base dell’imposta personale, alle modalità con cui è opportuno affrontare il tema della doppia tassazione del risparmio, alle difficoltà di costruire un meccanismo ...

Articolo rivista - SFEF - 2017/32-33

Accinni Alessandro, Sciumè Sofia

L’intestazione di PIR a minori di età


Recentemente il MEF ha chiarito che i minori di età possono essere titolari di PIR, di cui alla Legge di Bilancio 2017. Gli autori ripercorrono la disciplina degli investimenti compiuti per conto di minori di età e propongono un’alternativa al ricorso autorizzativo al Giudice Tutelare, costituita dalla intestazione al minore del PIR ottenuta dal genitore/stipulante mediante conclusione con l’intermediario ...
Sommario Il Dipartimento delle Finanze del MEF ha pubblicato lo scorso 4 ottobre i primi chiarimenti sullo speciale regime fiscale per i “piani di risparmio a lungo termine- PIR”. Per effetto della legge di bilancio per il 2017, il Legislatore tributario ha introdotto, per la prima volta, dopo numerosi tentativi normativi falliti, per le persone fisiche residenti una esenzione generalizzata ...

Articolo rivista - SFEF - 2011/5

Bellavia Angela, Torre Roberto

Operazioni di rimpatrio e modello 770: i limiti alla riservatezza del mandato fiduciario


All’indomani della conclusione delle operazioni di rimpatrio (a fronte del cd. “Scudo fiscale- ter ” previsto dall’art. 13- bis del d. l. n. 78 del 2009) gli intermediari finanziari, comprese le società fiduciarie, hanno dovuto fare i conti con gli adempimenti imposti dall’Amministrazione finanziaria, consistenti nello specifico nell’ottemperanza degli oneri di comunicazione, anche in ...
Nell’ambito della procedura di collaborazione volontaria restano ancora privi di chiarimenti ufficiali i dubbi sollevati dagli operatori in merito alla fruibilità del credito per le imposte pagate all’estero e, più specificamente, per l’ euroritenuta prelevata dagli intermediari esteri. Le prime procedure di collaborazione già concluse confermano quanto genericamente accennato da alcune Direzioni ...

Articolo rivista - SFEF - 2013/13

Vagnozzi Orazio

Bilancio Consolidato: esenzione per le c.d. “Investment Entities”


Nell’ottobre del 2012 lo IASB, facendo seguito ai commenti ricevuti con riferimento alla bozza del documento relativa all’introduzione del nuovo principio inerente il bilancio consolidato (IFRS 10), ha pubblicato alcuni Amendments agli IFRS 10, IFRS 12, IAS 27 e IAS 28. Secondo tali Amendments, che dovrebbero essere omologati dall’Unione Europea entro la fine del 2013, le società che rientrano ...

Articolo rivista - SFEF - 2018/36

Quattrocchi Andrea

Il regime tributario dei proventi da peer to peer lending


La legge di bilancio per il 2018 ha aggiunto al primo comma dell’art. 44 Tuir, la lett. d ? bis ), introducendo una specifica previsione che ricomprende tra i redditi di capitale “i proventi derivanti da prestiti erogati per il tramite di piattaforme di prestiti per soggetti finanziatori non professionali” (c.d. peer to peer ). Allo stesso tempo, la novella ha previsto, a carico dei gestori ...
L’8 febbraio il fisco americano ha emesso il progetto di regolamento relativo al Foreign Account Tax Compliance Act (FATCA), che è stato anche accompagnato dalla dichiarazione congiunta degli Stati Uniti e cinque paesi europei, Italia compresa, nella quale si esprime la loro intenzione di applicare i principi del FATCA tramite accordi, basati sui trattati bilaterali già vigenti, che abbiano lo ...

Articolo rivista - SFEF - 2017/29

Noceti Aldo, Piersimoni Mirko

La confisca nei reati tributari in materia di imposte sui redditi e Iva


Commento e raffronto tra l’art. 1 c. 143 della L. n. 244/2007 e il nuovo art. 12 bis del D.Lgs. n. 74/2000, inserito dall’art. 10 del D.Lgs. n. 158/2015, e interpretazione dell’istituto della confisca anche per equivalente nei reati tributari in materia di imposte sui redditi e IVA, alla luce della giurisprudenza di legittimità più recente.
La legge 23 giugno 2014, n. 89 ha convertito in legge il Decreto Legge n. 66 del 24 aprile 2014 con cui sono state introdotte rilevanti modifiche al regime di tassazione, segnatamente le aliquote d’imposta, dei redditi di capitale e diversi prodotti dagli strumenti finanziari. La riforma ricalca nelle linee portanti l’omologo intervento attuato con il Decreto Legge 13 agosto 2011, n . 138 entrato ...