Ricerca

Ordina per: Rilevanza | Il più recente | Il meno recente

Documenti trovati: 42

Il decreto legislativo 12 maggio 2015 n. 72, entrato in vigore il 27 giugno scorso, costituisce il provvedimento attraverso il quale l’ordinamento italiano si è adeguato alla normativa comunitaria introdotta dalla Direttiva 36/2013 del 26 giugno 2013, meglio nota con Capital Requirement Directive.Nonostante la riforma abbia avuto sino ad oggi scarsa eco, il decreto riforma in profondità il Testo ...
La Banca d’Italia, con la Circolare n. 288 del 3 aprile 2015 ha, tra l’altro, emanato la disciplina di attuazione dell’art. 199 del TUF,  così come modificato dal d.lgs. n. 141 del 2010. La nuova normativa segna l’inizio di un processo di modernizzazione delle società fiduciarie che entro il 12 febbraio 2016 potranno scegliere di iscriversi nella sezione separata dell’albo degli intermediari ...

Articolo rivista - SFEF - 2015/20

Muscolo Michele

Antiriciclaggio e fisco


Il riciclaggio, iniettando nel sistema economico legale denaro che proviene spesso da delitti di particolare gravità (dal contrabbando di tabacco lavorato estero, al traffico di droga ed armi, fino a quello di esseri umani) non produce utilità sociale, ma solo quella di coloro che lo praticano e che gestiscono, con i suoi frutti, imprese solo apparentemente pulite, nelle quali la sicurezza e la ...

Articolo rivista - SFEF - 2017/32-33

Cigolini Paola

Il nuovo impianto sanzionatorio in materia antiriciclaggio


Il D. Lgs. n. 90/2017, recante attuazione della Direttiva UE n. 2015/849, ha riformato il D. Lgs. n. 231/2007 in materia antiriciclaggio e di contrasto al finanziamento del terrorismo. Con circolare del 6 luglio 2017, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha fornito alcune indicazioni di carattere operativo agli uffici competenti all’irrogazione delle sanzioni previste nel decreto novellato. ...
Il legislatore della riforma organica della legge fallimentare prevede elementi premiali in favore dell’imprenditore che tempestivamente “allerta” lo stato di crisi, la manifesta esteriorizzandola ed adotta comportamenti volti a risolvere tale contesto prima che diventi irreversibile. Il comportamento negligente dell’imprenditore che omette versamenti di imposte tasse e contributi potrà costituire ...
Nel 2018, le Istituzioni finanziarie italiane sono tenute ad inviare all’Agenzia delle Entrate il Reporting CRS relativo all’anno 2017, segnalando la clientela fiscalmente residente in uno dei Paesi aderenti al Common Reporting Standard. Nel presente scritto, dopo aver richiamato il vigente quadro normativo in materia, si riassumono brevemente le regole applicate per effettuare la due diligence ...
Il fenomeno consistente nella realizzazione di transazioni mediante l’utilizzo di valute virtuali rappresenti, ad oggi, una realtà in costante crescita, suscettibile di generare conseguenze certamente positive ma, al contempo, caratterizzata da una intrinseca “pericolosità” che, in assenza di una specifica regolamentazione, può essere sfruttata per il perseguimento di finalità illecite. Sebbene ...

Articolo rivista - SFEF - 2018/37

Carbone Michele

Antiriciclaggio: cantiere permanente tra luci e ombre


La consapevolezza della pericolosità del riciclaggio dei proventi illeciti e delle sue dimensioni mondiali ha portato, negli ultimi decenni, a molteplici iniziative finalizzate ad elaborare misure di prevenzione e di contrasto sia sul piano internazionale che su quello delle legislazioni interne dei singoli Stati, mutando l’approccio al problema che, in passato, era prevalentemente di tipo repressivo ...
Queste note si propongono di argomentare in merito al trattamento contabile di particolari operazioni strutturate di pronti contro termine di lunga durata poste in essere da alcune banche italiane, oltreché da banche estere, e solitamente proposte alle principali banche del nostro paese da banche di investimento internazionali. Si tratta di operazioni che hanno attirato una particolare attenzione ...

Articolo rivista - SFEF - 2018/38-39

Giangrande Giuseppe, Capogrossi Francesco

La moneta virtuale tra regime impositivo, monitoraggio fiscale e strumento di lotta all’evasione


L’economia digitale si manifesta come un sistema di produzione e scambio basato su tecnologie informatiche, non limitata meramente al mondo di internet bensì anche al mondo cd. “off-line ” e, soprattutto, in continua evoluzione tanto da rendere inutile e necessariamente incompleto qualsiasi tentativo di elencazione che abbia la pretesa di essere esaustivo. All’interno di questo scenario vastissimo ...