SFEF

2019/40

Le novità in tema di indebita compensazione


Con la riforma attuata con D.Lgs. 158/2015 è stato modificato il testo dell’art.10-quater D.Lgs. 74/2000 prevedente il reato di “indebita compensazione” nel senso di distinguere (con diversa pena) l’utilizzazione di “crediti non spettanti” (meno grave) dall’utilizzazione di “crediti inesistenti” (più grave). Trattandosi di reato dal contenuto molto tecnico, che richiede normalmente la collaborazione tra professionisti e clienti (imprenditori), si pongono questioni pratiche per la precisa individuazione delle rispettive responsabilità .

L'ACCESSO A QUESTO CONTENUTO E' RISERVATO AGLI UTENTI ABBONATI

Sei abbonato? Esegui l'accesso oppure abbonati.