SFEF

2019/42

Accessorietà delle operazioni finanziarie e calcolo del “pro rata” ai fini Iva. Una recente pronuncia della Corte di Cassazione


Una recente pronuncia della Corte di Cassazione propone il tema della definizione delle operazioni accessorie ai fini del calcolo del “pro-rata” di detraibilità in presenza di operazioni esenti. La difformità tra la Direttiva IVA e le norme italiane ed una certa dissonanza tra le pronunce della Corte di Giustizia rendono problematico un orientamento sicuro, non favorito nemmeno dalla pronuncia in commento. Gli interventi dell’Agenzia delle Entrate, ancorché non recenti, appaiono invece correttamente impostati nelle loro linee generali.

L'ACCESSO A QUESTO CONTENUTO E' RISERVATO AGLI UTENTI ABBONATI

Sei abbonato? Esegui l'accesso oppure abbonati.